In evidenza

L’analogismo celeste di Guido Turco come modus e maniera della realtà poietica

  Di SONIA CAPOROSSI * Guido Turco è spesso solito descrivere ossessioni e suggestioni del proprio lavoro poetico nei termini di una politropia che certo egli si riconosce come qualità ma che tuttavia, forse per vezzo, forse per schermirsi, dichiara di non preferire a un’attitudine maggiormente specializzata e concentrata che non sa ritrovare in se […]

Read More L’analogismo celeste di Guido Turco come modus e maniera della realtà poietica
In evidenza

“Infernetti per un apolide”, la nuova silloge in fieri di Marina Pizzi

Di MARINA PIZZI   Infernetti per un apolide 2017-in fieri   1. Fuoco di estasi guardarti Quando la mano ti teneva E vario strazio la stanza Persiane serrate contro l’aria E la passione di essere al mondo. Dolente significato stava La stretta di concepirti Fato leggero plurima favola. Si è vecchi al tavolo del bar […]

Read More “Infernetti per un apolide”, la nuova silloge in fieri di Marina Pizzi
In evidenza

Considerazioni sulla creazione poetica

  Di MANUEL PAOLINO   Credo che ogni poeta affronti un particolare percorso poetico che inevitabilmente termini per essere un cammino di scoperta interiore ed esteriore. Il primo caso concerne le riflessioni che la composizione, nel suo carattere ispiratore, scaturisce nel poeta. Già qui mi sembra di entrare in un campo personale, soggettivo, e non […]

Read More Considerazioni sulla creazione poetica
In evidenza

Estratti da “Un sabato senza dolore”, raccolta poetica di Alberto Nessi

A cura della REDAZIONE «Partire la mattina presto» è l’atto con cui Alberto Nessi inizia il viaggio in treno che conduce il lettore di Un sabato senza dolore lungo paesaggi naturali e incontri umani. Questo libro è come uno scompartimento che offre un campionario di tipi e di sentimenti, di oggetti e di visioni: così […]

Read More Estratti da “Un sabato senza dolore”, raccolta poetica di Alberto Nessi
In evidenza

“Marcia Film” di Dome Bulfaro (Edizioni Scalino 2016): recensione di Nicolas Cunial

Di NICOLAS CUNIAL   Dome Bulfaro è in marcia: inarrestabile, entra nel nostro campo visivo, ci scuote e ci lascia in sospeso oltre l’ultimo grado oculare capace di mettere a fuoco. Di una vita, una vita qualunque o la vita del poeta, Marcia Film rappresenta un segmento, della cui retta non ci è dato modo […]

Read More “Marcia Film” di Dome Bulfaro (Edizioni Scalino 2016): recensione di Nicolas Cunial

Poesie di Derek Walcott selezionate da Giuseppe Genna

Selezione di GIUSEPPE GENNA * Quando Derek Walcott (Castries, 23 gennaio 1930 – Cap Estate, 17 marzo 2017) ricevette nel 1992 il Premio Nobel per la Letteratura grazie al suo lavoro poetico, il Comitato di valutazione del Nobel ebbe modo di lodare in quel frangente la sua “opera poetica di grande luminosità, sostenuta da una certa visione storica”. In occasione […]

Read More Poesie di Derek Walcott selezionate da Giuseppe Genna

Sonia Caporossi, “Erotomaculae” (Algra Editore 2016): la recensione di Gianluca Garrapa

  Di GIANLUCA GARRAPA * L’ultima raccolta poetica di Sonia Caporossi, tenta, e ci riesce, con uno stile di scrittura davvero esplosivo e diversificato, di esprimere l’immateriale in forma scritta, il desiderio incolmabile, l’amore sempre insoddisfatto, il ciò che non può aver linguaggio, l’attimo divino che i corpi contrabbandano per un lungo periodo di sofferenza. […]

Read More Sonia Caporossi, “Erotomaculae” (Algra Editore 2016): la recensione di Gianluca Garrapa

Sonia Caporossi, “Erotomaculae” (Algra Editore 2016): la recensione di Lucianna Argentino

Di LUCIANNA ARGENTINO * Molteplici sono gli aspetti che colpiscono aprendo il libro di Sonia Caporossi “Erotomaculae” (Algra Editore, 2015), il primo è sicuramente l’impianto grafico che mi ha fatto immediatamente pensare alle opere di Emilio Isgrò. Artista che pure trasforma il linguaggio verbale in linguaggio visivo con le famose cancellature che anche Sonia Caporossi […]

Read More Sonia Caporossi, “Erotomaculae” (Algra Editore 2016): la recensione di Lucianna Argentino

Sonia Caporossi, “Erotomaculae” (Algra Editore 2016): la recensione di Giovanni Agnoloni

  Di GIOVANNI AGNOLONI * Il suono è al centro della poesia di Sonia Caporossi. Erotomaculae esemplifica alla perfezione il succo del percorso letterario e musicale di questa autrice (e musicista), che in questa raccolta di versi esplora i territori dell’eros adottando forme e seguendo percorsi che richiamano le avanguardie novecentesche, e in particolare il […]

Read More Sonia Caporossi, “Erotomaculae” (Algra Editore 2016): la recensione di Giovanni Agnoloni

Il tesoro della Antille: realismo negrista, jitanjáfora e poesia pura

Di MANUEL PAOLINO Non ho mai apprezzato un realismo troppo netto nella poesia, piuttosto l’ho sempre considerato una componente all’interno di quadri linguistici, espressivi ed estetici più ampi, sfumati, ermetici e simbolici. Ho sempre creduto che sia la parola a creare una realtà e non viceversa, e che questo sia il binario luminoso della vera […]

Read More Il tesoro della Antille: realismo negrista, jitanjáfora e poesia pura

Luigi Oldani, “Haiku Italiani” (Samuele Editore 2016): nota critica di Paolo Carnevali

Di PAOLO CARNEVALI Nel leggere gli Haiku Italiani di Luigi Oldani, si percepisce uno dei linguaggi dell’infinito: non si può comprendere interamente la nozione relativa all’esistenza di noi viventi in un  processo di perfezione, se non inquadrandola in sostanza nell’immenso tutto in cui le esistenze convivono. Ma in quali forme del rappresentare reagisce la nostra mente? […]

Read More Luigi Oldani, “Haiku Italiani” (Samuele Editore 2016): nota critica di Paolo Carnevali

I feticci e gli esseri automatici. Alimentatori e ricaricatori nelle Sonnologie di Lidia Riviello

Di ENZO CAMPI Siamo di fronte ad uno stato di (dormi)veglia anomalo in cui ci si muove a gruppi e si agisce per gruppi. Il passo non è singolo ma collettivo. Si tratta di una deterritorializzazione generata da un bisogno indotto, a più livelli, da quell’entità-luogo-idea-macchina che nell’opera risponde al nome di “Istituto”. Sarà bene precisare che […]

Read More I feticci e gli esseri automatici. Alimentatori e ricaricatori nelle Sonnologie di Lidia Riviello

Dario Zumkeller, estratti da “La calce di Ulkrum”, con una nota critica di Sonia Caporossi

Di DARIO ZUMKELLER *, con una nota critica di SONIA CAPOROSSI Se la krisis, dal greco “krino”, “distinguo”, è momento di discernimento, di critica, di superamento del marasma caotico dell’indistinzione semantica, la nuova poesia sperimentale che si affaccia alla ribalta negli ultimi anni, prodotto del cervello mefistofelico/mefitico (non nel senso di nauseabondo, ma nel senso […]

Read More Dario Zumkeller, estratti da “La calce di Ulkrum”, con una nota critica di Sonia Caporossi

“Erotomaculae” di Sonia Caporossi: la recensione di Francesca del Moro

Di FRANCESCA DEL MORO * Sonia Caporossi Erotomaculae Algra Editore 2016 Come è tradizione per l’autrice, il titolo del libro è un neologismo che fonde greco e latino anticipando fin da subito lo stile che caratterizzerà le pagine a venire. Lo sconfinare tra una lingua e l’altra è infatti proprio delle neoavanguardie novecentesche così come […]

Read More “Erotomaculae” di Sonia Caporossi: la recensione di Francesca del Moro

Otto Rizomi di Maurizio Manzo, una nota critica di Gian Ruggero Manzoni e la Prefazione di Pasquale Vitagliano

Di MAURIZIO MANZO con una nota critica di GIAN RUGGERO MANZONI e la Prefazione di PASQUALE VITAGLIANO RIZOMI E ALTRE GRAMIGNE di Maurizio Manzo (Ed. Zona Contemporanea). Sempre più avvincente la poesia di Maurizio Manzo, che già apprezzai in “Sette terribili ostriche e una perla” (la sua precedente raccolta, uscita nel 2014). Apre il libro […]

Read More Otto Rizomi di Maurizio Manzo, una nota critica di Gian Ruggero Manzoni e la Prefazione di Pasquale Vitagliano

Estensioni, espansioni e figure dell’intensità. L’Achilleide di Marthia Carrozzo, un saggio critico di Enzo Campi

Di ENZO CAMPI Estensioni, espansioni e figure dell’intensità. L’Achilleide di Marthia Carrozzo Uno «sguardo» su Piccolissimo compianto all’incompiuto di Marthia Carrozzo, Besa Editrice, 2016 Quando si parla di mitologia greca bisogna sempre fare i conti con diverse fonti e versioni, con i racconti delle tradizioni popolari, con i resoconti e le invenzioni dei drammaturghi, e […]

Read More Estensioni, espansioni e figure dell’intensità. L’Achilleide di Marthia Carrozzo, un saggio critico di Enzo Campi

Los trabajos y las noches di Alejandra Pizarnik: l’introduzione di Alessandro Prusso

Di ALESSANDRO PRUSSO * É certo questo uno dei libri più intimi e personali di Alejandra Pizarnik, e il secondo di una certa e conquistata maturità poetica. Scritto l’anno dopo il provvidenziale viaggio e soggiorno nella mecca parigina, dove Alejandra, si rese conto e ricevette la chiarissima, piena e certa conferma della sua irrevocabile chiamata […]

Read More Los trabajos y las noches di Alejandra Pizarnik: l’introduzione di Alessandro Prusso

Una recensione di Fabio Michieli a Erotomaculae (Algra Editore) di Sonia Caporossi

Di FABIO MICHIELI * Siamo chiamati a riconsiderare e ridefinire la poesia erotica guardandola da un altro punto di vista, nella nuova raccolta di Sonia Caporossi, Erotomaculae; e questo perché il punto di vista è tutto femminile – il che non costituisce un elemento di novità, se guardiamo alla tradizione -, declinato in un modo diretto che […]

Read More Una recensione di Fabio Michieli a Erotomaculae (Algra Editore) di Sonia Caporossi

Ciao, Lucia

Originally posted on La dimora del tempo sospeso:
In memoria di Lucia Tosi Con dolore e sgomento apprendiamo da Natalia Castaldi della scomparsa di Lucia Tosi, una carissima amica di questa dimora e di tutte le persone che nel tempo l’hanno animata e frequentata. Commossi la ricordiamo con questi versi, tra gli ultimi che ha…

Read More Ciao, Lucia

Il realismo poetico di Francesca del Moro: otto poesie da “Gli obbedienti” e una nota critica di Sonia Caporossi

Di SONIA CAPOROSSI La parola realismo, com’è noto a tutti quelli che hanno fatto il Classico, viene dal latino “res”, che vuol dire “cosa”. Si tratta di quell’atteggiamento filosofico che pensa le cose come dotate di un’esistenza reale autonoma e indipendente rispetto alla coscienza del singolo. Come a dire che il soggetto, contrariamente al razionalismo cartesiano, non […]

Read More Il realismo poetico di Francesca del Moro: otto poesie da “Gli obbedienti” e una nota critica di Sonia Caporossi

Marthia Carrozzo “Pentesilea”, da “Piccolissimo compianto all’incompiuto” (Besa Editrice 2016)

Di MARTHIA CARROZZO Pentesilea Regina delle amazzoni, vestirà armi ed elmo da guerriero, con una mammella costretta dalla nascita all’atrofia e compressa sotto il peso di una fascia d’oro ad agevolare il trasporto della faretra e dare più forza al braccio di tendere l’arco. Schieratasi al fianco dei troiani, incontrerà un Achille ignaro della sua […]

Read More Marthia Carrozzo “Pentesilea”, da “Piccolissimo compianto all’incompiuto” (Besa Editrice 2016)

“Et qui l’Archeolingua alquanto surga”: gli Abbecedarj Paralleli di Giovanni Campi o la fiera formale del grottesco

Di SONIA CAPOROSSI * Negli Abbecedarj Paralleli di Giovanni Campi, usciti in ebook nella collana Versante Ripido/LaRecherche.it all’inizio di marzo grazie ad una fervida collaborazione tra le due riviste che speriamo foriera di ulteriori prove di pari livello, si condensa l’intera poetica di uno sperimentatore della lingua, prima ancora che del verso, il quale ha fatto del recupero […]

Read More “Et qui l’Archeolingua alquanto surga”: gli Abbecedarj Paralleli di Giovanni Campi o la fiera formale del grottesco

13 maggio 2016: Sonia Caporossi, “Erotomaculae” (Algra Editore 2016), presentazione ufficiale del volume a Bologna In Lettere

BOLOGNA IN LETTERE  2016 STRATIFICAZIONI (arte-fatti contemporanei)   VENERDI’ 13 MAGGIO ore 20.30 EPS FACTORY   VIA CASTIGLIONE 26     Sonia Caporossi presenta   Erotomaculae   (Algra Editore) in dialogo con Alessandro Brusa. Queste pagine trasudano un corpo, ne portano l’impronta sindonica, e sono un corpo, e per questo la lettura non è leggera, perché sembra […]

Read More 13 maggio 2016: Sonia Caporossi, “Erotomaculae” (Algra Editore 2016), presentazione ufficiale del volume a Bologna In Lettere

Marina Pizzi, “Il vestitino bizantino”, tutte le poesie inedite 2016

Di MARINA PIZZI   Il vestitino bizantino 2016-…   A un cuore in pezzi Nessuno s’avvicini Senza l’alto privilegio Di avere sofferto altrettanto. Emily Dickinson   1. Uccidi di me l’occaso La tragedia minuta di essere Serva scolara logora Sopra la gabbia che mi pulsa. Gelateria del Corso non fu l’infanzia Adulta dozzinale campare le […]

Read More Marina Pizzi, “Il vestitino bizantino”, tutte le poesie inedite 2016

Mariapia Quintavalla, I Compianti, (Effigie, ottobre 2013): recensione di Sonia Caporossi

Di SONIA CAPOROSSI * Leggendo la raccolta poetica di Mariapia Quintavalla I compianti (Effigie, ottobre 2013), si viene come invasi da un calore proveniente dall’humus di un retroterra tumido, innervato e debordante di odori e materia, sostanza che rilascia un marchio di sensazioni difficili da mandar via, sensazioni normalmente proprie della grande poesia. La versificazione […]

Read More Mariapia Quintavalla, I Compianti, (Effigie, ottobre 2013): recensione di Sonia Caporossi

Maria Pia Quintavalla, “I compianti” ovvero: onora il padre e la madre

  Di GIULIA CONTRI * Una questione di eredità I Compianti sono i genitori scomparsi di Quintavalla.  A Quintavalla il tempo ha permesso di fare i conti senza sconti, in età adulta, con l’eredità del pensiero del rapporto con altro e altri da essi ricevuta: con beneficio d’inventario, cioè secondo calcolo di costi e benefici. Anche […]

Read More Maria Pia Quintavalla, “I compianti” ovvero: onora il padre e la madre

Memorie dal sottobosco (poetico). Un intervento di Roberto Batisti

Memorie dal sottobosco Di ROBERTO BATISTI 1. D’erbe, erbette, erbacce Che cos’è il sottobosco poetico? Rivolgiamoci a due poeti-critici che non potrebbero esser più distanti fra loro. Marco Giovenale usa spesso il termine con una connotazione decisamente negativa, come sinonimo di dilettantismo; Matteo Marchesini ammette che “la foresta editoriale della poesia italiana” è ormai un […]

Read More Memorie dal sottobosco (poetico). Un intervento di Roberto Batisti

Sonia Caporossi, “La ragazza Carla” di Elio Pagliarani: un coacervo di crepuscolarismo e sperimentazione”, estratto da “Atelier” n. 77

Di SONIA CAPOROSSI * […] All’interno de La ragazza Carla tutte le tendenze sopra esposte [il coacervo di crepuscolarismo e sperimentazione di cui parla il titolo dell’articolo, NdA] sono facilmente rintracciabili e danno luogo ad un tipo di poesia che potremmo definire riassuntivamente “poesia – racconto”. La composizione infatti, scritta tra il 1954 e il […]

Read More Sonia Caporossi, “La ragazza Carla” di Elio Pagliarani: un coacervo di crepuscolarismo e sperimentazione”, estratto da “Atelier” n. 77

“The Clothes I Bought During Cancer”, una poesia di Anthony Wilson tradotta da Sonia Caporossi

Di ANTHONY WILSON traduzione di SONIA CAPOROSSI Premessa Sono lieta di tradurre per la prima volta in Italia un’intensa poesia autobiografica di Anthony Wilson, poeta e ricercatore britannico nel campo della poesia applicata all’educazione, senior lecturer alla Graduate School of Education dell’Università di Exeter, autore di libri, articoli scientifici e seminari universitari di poesia nel Regno […]

Read More “The Clothes I Bought During Cancer”, una poesia di Anthony Wilson tradotta da Sonia Caporossi

Tra pieno e vuoto: la guerra dei significanti. Postfazione di Enzo Campi a “[s]offio vocale con vista” di Roberto Ranieri

Di ENZO CAMPI Quale prefisso, quale coordinata riscatta i tuoi fonemi di nome proprio o improprio, se la trappola della doppia vocale aggancia ancora nuove insidie, patemi? o forse la sequenza [s] [r] vale il reset d’ogni verbo, se risale lo scivolo segreto che fa di ogni variante di soggetto ed oggetto psichisma ottuso, zeppa […]

Read More Tra pieno e vuoto: la guerra dei significanti. Postfazione di Enzo Campi a “[s]offio vocale con vista” di Roberto Ranieri

Paola Silvia Dolci, “Amiral Bragueton”: una recensione di Lisa Orlando

Di LISA ORLANDO [Bragueton, illuminato dalle luci della strada, Duplicarsi, moltiplicarsi in cose numerose. Sei (Else) dentro di me come un caso. Ben oltre gli Urali] Quando parliamo, voce, espressione, intonazione, arrotondano le nostre parole, e ne consolidano la debolezza, attribuendo loro un carattere, scrive Virginia Woolf. Tuttavia, la penna è un attrezzo rigido, può […]

Read More Paola Silvia Dolci, “Amiral Bragueton”: una recensione di Lisa Orlando

“Sequenza per un corpo senz’organi” (per Antonin Artaud). Estratti da “L’inestinguibile lucore dell’ombra” (Samiszdat, Parma, 2009)

Di ENZO CAMPI Sequenza per un corpo senz’organi (per Antonin Artaud)   Volete una storia che abbia del volo e della caduta? L’avete, è la mia!   Un asino che raglia all’infinito, un pavone che esplode il suo verso lancinante in eterno, un coyote denutrito che ulula il suo pianto alla luna, un serpente strozzato […]

Read More “Sequenza per un corpo senz’organi” (per Antonin Artaud). Estratti da “L’inestinguibile lucore dell’ombra” (Samiszdat, Parma, 2009)

Stefano Iori “L’anima aggiunta” Edizioni SEAM, 2014: una recensione di Rosa Pierno

Di ROSA PIERNO Ancorché nascere da un elenco, dal convocare plurime cose sulla pagina, per trarne quel poco che basta a un’illuminazione pudica e sottile, quasi larvale, ma promessa concreta, la poesia di Stefano Iori, quasi accerchia i sinonimi, li segue dappresso, li pedina per costringere a rivelare la ricchezza semantica che il loro accostamento sprigiona: […]

Read More Stefano Iori “L’anima aggiunta” Edizioni SEAM, 2014: una recensione di Rosa Pierno