Bologna In Lettere – Disseminazioni: il programma di Venerdì 17 e Sabato 18 Maggio

BOLOGNA IN LETTERE 2019 – DISSEMINAZIONI – IL PROGRAMMA VENERDÌ 17 MAGGIO ore 18.00 FactoryBo via Castiglione 26 Premiazione dei vincitori e finalisti del Premio Bologna in Lettere per poesia edita e inedita sezioni A-B-C Sono stati invitati: Roberto Ariagno, Marco Bini, Vito Bonito, Giorgia Monti, Lella De Marchi, Giovanna Frene, Giulio Maffii, Franca Mancinelli, […]

Continua a leggere "Bologna In Lettere – Disseminazioni: il programma di Venerdì 17 e Sabato 18 Maggio"

Guido Turco, “Arno e altre figure”. Una prosa poetica inedita

Di GUIDO TURCO ARNO E ALTRE FIGURE favola son nell’improvviso   ESSERE O NON ESSERE Essere non è essere quello che si è ma quello che si vorrebbe essere. Che cosa potrà mai significare svegliarsi, radersi, vestirsi, fare colazione, lavare i denti e profumarsi, indossare giacca e berretto, fare tutto questo per servire un’immagine di […]

Continua a leggere "Guido Turco, “Arno e altre figure”. Una prosa poetica inedita"

Sonia Caporossi, “Hypnerotomachia Ulixis”, domenica 12 maggio al Pentatonic

Associazione Culturale “Villaggio Cultura – Pentatonic” Viale Oscar Sinigaglia 18 – Roma Domenica 12 maggio 2019 ore 17* Incontro con l’autore: Sonia Caporossi Hypnerotomachia Ulixis, Carteggi Letterari 2019 In dialogo con Sonia Caporossi: Anna Maria Curci «Viaggi dai confini dilatati fino al limite del sopportabile, sogni e incubi in alternanza e, talvolta, perfino in alterco, […]

Continua a leggere "Sonia Caporossi, “Hypnerotomachia Ulixis”, domenica 12 maggio al Pentatonic"

Juan Carlos Mestre, tre poesie da “Non importa ormai vivere bensì la vita” (Arcipelago Itaca 2019)

A cura di TOMASO PIERAGNOLO Da ANTIFONA DELL’AUTUNNO NELLA VALLE DEL BIERZO RETRATO DE FAMILIA Ciego de Ávila, provincia de Camagüey, isla de Cuba. Mi abuelo tocaba el clarinete y tenía un cinturón con hebilla de oro. Esto sucede en 1920, delante de una tela pintada con palmeras y pájaros que habrían de ser multicolores. […]

Continua a leggere "Juan Carlos Mestre, tre poesie da “Non importa ormai vivere bensì la vita” (Arcipelago Itaca 2019)"

La dannazione la parola: Sonia Caporossi al Sabato dei Villaggi (04/05/2019)

L’incontro di sabato 4 maggio al Sabato dei Villaggi, la rassegna di poesia a cura di Giovanna Frene e Laura Liberale, è con SONIA CAPOROSSI, poetessa, scrittrice, critica letteraria. La scrittura di Sonia Caporossi si caratterizza per la polimorfia dell’approccio alla parola: l’autrice presenterà il suo ultimo romanzo, Hypnerotomachia Ulixis (Carteggi Letterari 2019); dialogherà, con […]

Continua a leggere "La dannazione la parola: Sonia Caporossi al Sabato dei Villaggi (04/05/2019)"

Bologna in Lettere 2019 – Pesi e Contrappesi – Maria Grazia Calandrone / Sonia Caporossi (03/05/2019)

Bologna in Lettere 2019 Disseminazioni Venerdì 3 maggio ore 20.00 FactoryBo, Via Castiglione 26, Bologna Pesi & Contrappesi Dialoghi, monologhi, pregnanze e facezie tra un autore e un critico Maria Grazia Calandrone / Sonia Caporossi Maria Grazia Calandrone (Milano, 1964) vive a Roma. Poetessa, scrittrice, giornalista, drammaturga, artista visiva, autrice e conduttrice Rai, scrive per “Corriere della […]

Continua a leggere "Bologna in Lettere 2019 – Pesi e Contrappesi – Maria Grazia Calandrone / Sonia Caporossi (03/05/2019)"

Corpo-lettera: arte di estremo desiderio. A Giovanna Sicari e alle scrittrici segrete

Di VITALDO CONTE 1. L’eros estremo può essere espresso con le immagini di un corpo-lettera di desiderio, volendo narrare un’arte dell’esistenza che diviene SottoMissione d’Amore (mio libro del 2007). Le corpo-lettere sono diventate nel mio lavoro Possessione (1982) attraverso il contatto epidermico di parti del corpo femminile con la propria lettera d’amore. Questa è “siglata” […]

Continua a leggere "Corpo-lettera: arte di estremo desiderio. A Giovanna Sicari e alle scrittrici segrete"

Sonia Caporossi, Il ritmo come principio di determinazione della parola poetica

Di SONIA CAPOROSSI * Il greco rythmos contiene la stessa radice del verbo rheo. Indica uno scorrimento, un sommovimento o battito, chiuso all’interno della dimensione pulsante della successione di sillabe toniche o atone all’interno del verso accentuativo, o delle vocali lunghe o brevi in quello quantitativo. Tempo forte e tempo debole, arsi e tesi determinano […]

Continua a leggere "Sonia Caporossi, Il ritmo come principio di determinazione della parola poetica"

Gianni Ruscio, nove poesie da “Proliferazioni” (Eretica Edizioni 2017)

Di GIANNI RUSCIO * Il dorso del corpo del tempo sia il raccolto del nostro intrecciare. Rispettiamo questa narrazione – slacciata e riallacciata da stralci di noi nel cordone spaziale, e riponiamo le armi. Ripuliamo il corso della superficie che da cardini antichi ci sorregge in questa carne del luogo, angolo senza destino. * Da […]

Continua a leggere "Gianni Ruscio, nove poesie da “Proliferazioni” (Eretica Edizioni 2017)"

Bologna in Lettere 2019 – VII Edizione – Il programma completo

Con il Patrocinio di         BOLOGNA IN LETTERE 2019 VII Edizione Disseminazioni 3–4 / 10–11 / 17–18 / 24–25 maggio 2019       VENERDÌ 3 MAGGIO ore 20.00 FactoryBo via Castiglione 26 PESI & CONTRAPPESI Brice Bonfanti ↔ Marilina Ciaco Maria Grazia Calandrone ↔ Sonia Caporossi Sara Ventroni ↔ Francesca Del Moro ARTE-FATTI CONTEMPORANEI Francesca Gironi, Giacomo […]

Continua a leggere "Bologna in Lettere 2019 – VII Edizione – Il programma completo"

“Il villaggio dei morti”, racconto inedito di Gianluca Garrapa

Di GIANLUCA GARRAPA Oltre il muro di cinta aguzzo in cima di sbreghi di cielo – capovolto desiderio di nebbia che scivola insinuante tra le fessure inconcludenti della coscienza che non sa mai dove finisca lo sguardo e l’oggetto che preme sui sensi, avvolgendo di pregnante fragranza di tiglio, all’inizio d’estate, la percezione del limite […]

Continua a leggere "“Il villaggio dei morti”, racconto inedito di Gianluca Garrapa"

L’artista e l’eretico, Mario Vespasiani ritrae Cecco d’Ascoli

A cura della REDAZIONE In occasione del 750° anno della nascita di Francesco Stabili, l’artista Mario Vespasiani è stato invitato a dare la sua personale interpretazione di quel misterioso poeta, astronomo e filosofo, meglio conosciuto col nome di Cecco d’Ascoli arso vivo a Firenze nel 1327 ed ora celebrato in una mostra collettiva in corso […]

Continua a leggere "L’artista e l’eretico, Mario Vespasiani ritrae Cecco d’Ascoli"

Giorgio Manganelli, “Centuria”: l’introduzione di Italo Calvino all’edizione francese

Di ITALO CALVINO * Era ora. Da vent’anni la letteratura italiana ha uno scrittore che non assomiglia a nessun altro, inconfondibile in ogni sua frase, un inventore inesauribile e irresistibile nel gioco del linguaggio e delle idee: e non era mai stato tradotto in francese prima d’ora. Questo vuol dire che l’idea che il lettore […]

Continua a leggere "Giorgio Manganelli, “Centuria”: l’introduzione di Italo Calvino all’edizione francese"

“Mandiamoli tutti a casa”, un racconto inedito di Massimiliano Piccolo

Di MASSIMILIANO PICCOLO Entro nel chiosco, dopo infiniti chilometri di spiaggia, per prendere una bottiglietta d’acqua naturale. Mi concedo mezzo litro al giorno nel solito posto. Musica a tutto volume, una gioventù di tatuaggi e dreadlocks in testa che non mi guarda male, anzi, mi scruta e mi sorride. Lascio andare tutta la pesantezza dei […]

Continua a leggere "“Mandiamoli tutti a casa”, un racconto inedito di Massimiliano Piccolo"

Dante, Inferno, Canto XXV: «come procede innanzi da l’ardore, / per lo papiro suso, un color bruno / che non è nero ancora e ‘l bianco more.»

DI RICCARDO ZULIANI Dante, Inferno, Canto XXV «come procede innanzi da l’ardore, per lo papiro suso, un color bruno che non è nero ancora e ‘l bianco more.» Insomma: sì. Sto proprio dicendo che qui, gli inglesi, non incapperebbero in difficoltà di traduzione. Ché se noi, pure suoi connazionali, dobbiamo ricorrere a perifrasi più o […]

Continua a leggere "Dante, Inferno, Canto XXV: «come procede innanzi da l’ardore, / per lo papiro suso, un color bruno / che non è nero ancora e ‘l bianco more.»"

“Rosso, verde, blu e bianco un po’ in ritardo”, un racconto di Salvatore Enrico Anselmi

Di SALVATORE ENRICO ANSELMI Nessuno tra le scatole. Nessuno tra le gambe e Assunta può rimanere per un pomeriggio almeno, tranquilla, nella sua camera a leggere sdraiata sul letto. Fuma e sfoglia una rivista che grida, a grandi lettere, sopra la foto di una ragazza in costume che quella, sì proprio quella, fianchi forti e […]

Continua a leggere "“Rosso, verde, blu e bianco un po’ in ritardo”, un racconto di Salvatore Enrico Anselmi"

Vladimir D’Amora: Scritti su metrica, ritmo, poesia-comunicazione

Di VLADIMIR D’AMORA Quanto al ritmo (nella: per la Rosselli e non solo) Ritmo è voce? No. Ritmo è respiro? No. Ritmo è il vivente divenire di una stazione di immagine – cioè? Il ritmo insorge laddove non s’obbedisca alla adeguazione del tono espressivo all’occasione sonora – c’è ritmo, entro lo spazio scritto: entro la […]

Continua a leggere "Vladimir D’Amora: Scritti su metrica, ritmo, poesia-comunicazione"

Il ruolo degli operatori culturali nella rappresentazione della vita: lettera di Enrico Berlinguer a Goffredo Fofi

Di ENRICO BERLINGUER * Lettera nella quale lo scrivente si chiede se le passioni siano compatibili con la pianificazione dello sviluppo, dà risposta negativa ed invita gli operatori culturali a rappresentare la vita in ogni sua manifestazione. Caro Goffredo, (1) sottopongo a te, operatore culturale specialmente attento ai problemi della lotta di classe, le mie […]

Continua a leggere "Il ruolo degli operatori culturali nella rappresentazione della vita: lettera di Enrico Berlinguer a Goffredo Fofi"

I presagi di Artaud: alterità del corpo e mutazione, tra scena e virtualità

Di CARLO INFANTE * Artaud presagì quanto sarebbe diventato complesso, se non impossibile, esprimere un’emozione vitale in un mondo sempre più mediato, sempre più inautentico. Allora, negli anni Trenta, la sua insofferenza veniva gridata contro le sovrastrutture della Letteratura e del Dramma borghese saturo di psicologismi. Il teatro che cercava Artaud (nato cent’anni fa, il […]

Continua a leggere "I presagi di Artaud: alterità del corpo e mutazione, tra scena e virtualità"

Jean-Jacques Rousseau fra estetica, etica e politica nei Discorsi di Digione e nel Contratto Sociale : alcune note a margine

Di SONIA CAPOROSSI * 1. Etica e politica del «moi commun»  «Per Rousseau l’interesse primordiale dell’uomo è l’uomo […] il suo pensiero, si potrebbe dire, è ben più psicologico che metafisico. È antropocentrico».1 Con questa citazione da Groethuysen Eugenio Garin comincia a trattare la figura di Jean-Jaques Rousseau nella sua introduzione al primo volume degli […]

Continua a leggere "Jean-Jacques Rousseau fra estetica, etica e politica nei Discorsi di Digione e nel Contratto Sociale : alcune note a margine"

Manifesto della Pulsione. Body Writer, Graffiti Desiderio

Di VITALDO CONTE Le scritture della pulsione si animano su molteplici supporti che diventano essi stessi una pelle, anche attraversando le grinze e abrasioni della carta. Tendono naturalmente verso il loro “fuoripagina”. Le corpo-grafie pulsionali, pur avendo confini fluttuanti, mantengono sotto traccia le memorie e i brusii della parola che possono narrare creazioni di desiderio. […]

Continua a leggere "Manifesto della Pulsione. Body Writer, Graffiti Desiderio"

Antonio Gramsci, La formazione degli intellettuali 2/2

Di ANTONIO GRAMSCI* La formazione degli intellettuali tradizionali è il problema storico più interessante. Esso è certamente legato alla schiavitù del mondo classico e alla posizione dei liberti di origine greca e orientale nell’organizzazione sociale dell’Impero romano. Questo distacco non solo sociale ma nazionale, di razza, tra masse notevoli di intellettuali e la classe dominante […]

Continua a leggere "Antonio Gramsci, La formazione degli intellettuali 2/2"

Antonio Gramsci, La formazione degli intellettuali 1/2

Di ANTONIO GRAMSCI* Gli intellettuali sono un gruppo sociale autonomo e indipendente, oppure ogni gruppo sociale ha una sua propria categoria specializzata di intellettuali? Il problema è complesso per le varie forme che ha assunto finora il processo storico reale di formazione delle diverse categorie intellettuali. Le più importanti di queste forme sono due: 1) […]

Continua a leggere "Antonio Gramsci, La formazione degli intellettuali 1/2"

Vittorio Alfieri sul leccaculismo: “Se i letterati debbano lasciarsi protegger dai principi”

Di VITTORIO ALFIERI* «La forza governa il mondo, (pur troppo!) e non il sapere: perciò chi lo regge, può e suole essere ignorante» (cap. I) SE I LETTERATI DEBBANO LASCIARSI PROTEGGER DAI PRINCIPI. Lo scrivere, è una necessità di bisogno in molti; e questi per lo più non possono essere veramente scrittori, nè io li […]

Continua a leggere "Vittorio Alfieri sul leccaculismo: “Se i letterati debbano lasciarsi protegger dai principi”"

Giordano Bruno, Sonetto in lode dell’asino (Salvini docet)

Di GIORDANO BRUNO Nota di SONIA CAPOROSSI Il testo che oggi presentiamo è un classico della filosofia eretica e impura per eccellenza. Si tratta del Sonetto in lode dell’Asino che Giordano Bruno antepose alla sua Cabala del Cavallo Pegaseo con l’aggiunta dell’Asino Cillenico (1585), opera che conclude il discorso critico da lui precedentemente affrontato nello Spaccio […]

Continua a leggere "Giordano Bruno, Sonetto in lode dell’asino (Salvini docet)"

Al via a Genova la IV edizione di “Poême électronique”

A cura di KSENJA LAGINJA e STEFANO BERTOLI Anno nuovo e rinnovata stagione di POÊME ÉLECTRONIQUE per una fiammante quarta edizione! Anche quest’anno vi abbiamo preparato una ricca selezione poetica/musicale, sempre con la stessa voglia di sperimentare, nel luogo da cui tutto nacque: il Kowalski. Sapevate che “Poème électronique” è un brano musicale di 8 […]

Continua a leggere "Al via a Genova la IV edizione di “Poême électronique”"

Alessandro Brusa, “In tagli ripidi” al Pentatonic il 3 Febbraio

  Associazione Culturale “Villaggio Cultura – Pentatonic” Viale Oscar Sinigaglia 18 – Roma Domenica 3 febbraio 2019 ore 17* Incontro con l’autore: Alessandro Brusa In tagli ripidi, Giulio Perrone editore 2017 Conversano con l’autore Sonia Caporossi e Anna Maria Curci «Leggo In tagli rapidi di Alessandro Jacopo Brusa come compiuta realizzazione di una architettura poetica […]

Continua a leggere "Alessandro Brusa, “In tagli ripidi” al Pentatonic il 3 Febbraio"

Quattro estratti da “Nell’abisso del lager. Voci poetiche sulla Shoah” a cura di Giovanni Tesio

A cura di GIOVANNI TESIO*  Da Nell’abisso del lager. Voci poetiche sulla Shoah. Un’antologia, a cura di Giovanni Tesio, Interlinea, Novara 2019 PRIMO LEVI Il superstite Since then, at an uncertain hour, Dopo di allora, ad ora incerta, Quella pena ritorna, E se non trova chi lo ascolti Gli brucia in petto il cuore. Rivede i […]

Continua a leggere "Quattro estratti da “Nell’abisso del lager. Voci poetiche sulla Shoah” a cura di Giovanni Tesio"

Omosessualità e nazismo: per il Giorno della Memoria torna Rosa Winkel [Triangolo rosa] di Lenz Fondazione

Di MICHELE PASCARELLA «Uno spettacolo che a tratti si carica di un profondo erotismo che va di pari passo col buio di Thanatos e che, nell’oscurità rischiarata da potenti fari puntati addosso come durante un interrogatorio, permette di riscoprire uno dei lati meno raccontati di quel delirio collettivo durato anni»: Matteo Bergamini, direttore della rivista Exibart, […]

Continua a leggere "Omosessualità e nazismo: per il Giorno della Memoria torna Rosa Winkel [Triangolo rosa] di Lenz Fondazione"

“Reperti del futuro”, personale di Francesco Viscuso a cura di Nero Gallery dal 2 febbraio

A cura della REDAZIONE Nero Gallery è lieta di presentare “Reperti del Futuro” mostra personale di Francesco Viscuso. In un futuro ipotetico e non così remoto, la fine del mondo è già avvenuta e pochi sono i sopravvissuti. Siamo noi i superstiti in questa realtà post-apocalittica e siamo alla ricerca degli amabili resti di quel […]

Continua a leggere "“Reperti del futuro”, personale di Francesco Viscuso a cura di Nero Gallery dal 2 febbraio"

Call for Artists di Trasparenze Festival – scadenza 20 febbraio

Chiamata artisti per il progetto Cantieri Creazione e nuove tecnologie Nell’ambito di Trasparenze Festival Scadenza invio proposte 20 febbraio 2019 Per la settima edizione di Trasparenze Festival – che si svolgerà a Modena dal 2 al 5 maggio 2019 – la direzione artistica e la Konsulta rinnovano l’interesse per l’indagine sui linguaggi della scena contemporanea […]

Continua a leggere "Call for Artists di Trasparenze Festival – scadenza 20 febbraio"

Lo sfaldamento dell’humanitas in Oscar Wilde e James Joyce

Di UMBERTO PETRONGARI Nell’esaminare racconti, romanzi, scritti poetici e teatrali moderni, ho implicitamente, costantemente, avuto l’intento di fare un mio tipo di critica letteraria. Mi interessano gli autori moderni nella misura in cui siano stati in grado di distruggere l’idea di ‘classico’, così come emerge emblematicamente in Dante e – specialmente – nella sua grandissima […]

Continua a leggere "Lo sfaldamento dell’humanitas in Oscar Wilde e James Joyce"

Lo stato della critica e lo stato del romanzo: il sessantasettesimo critico interpellato

Inchiesta a cura di VANNI SANTONI Risposte di SONIA CAPOROSSI Vanni Santoni ha recentemente curato per la rivista L’Indiscreto un’indagine in quattro puntate su “Lo stato della critica e lo stato del romanzo: quattro domande per sessantasei critici” . Ebbene, i critici nel volume elettronico annesso, scaricabile in calce alla quarta puntata dell’inchiesta, sono diventati sessantasette come per […]

Continua a leggere "Lo stato della critica e lo stato del romanzo: il sessantasettesimo critico interpellato"