Le mani scheletriche in Greed di Erich Von Stroheim o la rapacità stercoraria dei Roaring Twenties

Di SONIA CAPOROSSI * Io sono brutto, ma posso comprarmi la più bella tra le donne. E quindi io non sono brutto, perché l’effetto della bruttezza, la sua repulsività, è annullata dal denaro. Io, considerato come individuo, sono storpio, ma il denaro mi procura ventiquattro gambe; quindi non sono storpio. Io sono uno stupido, ma il […]

Read More Le mani scheletriche in Greed di Erich Von Stroheim o la rapacità stercoraria dei Roaring Twenties

“Le stagioni di Louise” di Jean-Francois Laguionie: il nuovo intimismo del cinema d’animazione francese

A cura di SONIA CAPOROSSI E’ uscito da poco più di un mese al cinema, grazie alla distribuzione di I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection, il film d’animazione Le stagioni di Louise del regista francese Jean-François Laguionie, storia appassionante e delicata, incentrata, come ci racconta l’autore, sulla figura commovente di Louise, “una donna anziana e tenace che, […]

Read More “Le stagioni di Louise” di Jean-Francois Laguionie: il nuovo intimismo del cinema d’animazione francese

Oltre Ogni Possibile Fine: settimana di studi pasoliniani – intervento video di Sonia Caporossi

A cura della REDAZIONE Nell’ambito della serie di convegni e iniziative collegati all’evento intitolato Oltre Ogni Possibile Fine: settimana di studi pasoliniani che si è svolto a Ortona fra il 16 e il 22 febbraio 2016, si inquadra il video dell’intervento critico di Sonia Caporossi dal titolo Pasolini nell’immaginario letterario: P.P.P. e Jack lo Squartatore, il quale […]

Read More Oltre Ogni Possibile Fine: settimana di studi pasoliniani – intervento video di Sonia Caporossi

Gianluca Garrapa recensisce su Satisfiction “Opus Metachronicum” di Sonia Caporossi

Ripubblichiamo su Critica Impura, con la gentile concessione dell’autore, la recensione che Gianluca Garrapa ha scritto per Satisfiction sulla raccolta di racconti Opus Metachronicum di Sonia Caporossi in occasione della seconda edizione del volume, edito da Corrimano Edizioni, Palermo 2014 (2a ed. 2015). Buona lettura impura. OPUS METACHRONICUM Recensione di GIANLUCA GARRAPA Opus è una raccolta […]

Read More Gianluca Garrapa recensisce su Satisfiction “Opus Metachronicum” di Sonia Caporossi

Dario Bellezza ricordato a Monreale da Roberto Deidier, Elio Pecora, Antonio Presti

Di ROCCO MICALE «PER DARIO BELLEZZA» Monastero dei Benedettini, Monreale 27 febbraio 2016 ore 15.30 Pier Paolo Pasolini firma il risvolto della raccolta d’esordio di Dario Bellezza, Invettive e licenze, nel 1971, definendolo «Il miglior poeta della nuova generazione». Chiaramente influenzato dai poeti simbolisti e dall’opera di Sandro Penna, Bellezza punta immediatamente alla rappresentazione dell’eros, alla vita notturna […]

Read More Dario Bellezza ricordato a Monreale da Roberto Deidier, Elio Pecora, Antonio Presti

Ortona, 16-22 febbraio: “Oltre ogni possibile fine”, settimana di studi su Pier Paolo Pasolini

Alla Sala Eden una Settimana di studi pasoliniani a quarant’anni dalla morte ORTONA (CH) – L’associazione culturale Gruppo13-Lab ha organizzato un ciclo di conferenze di autori e scrittori del panorama letterario nazionale, per commemorare la figura di Pier Paolo Pasolini scomparso prematuramente 40 anni fa, il “più moderno tra i moderni”, suscettibile per la sua complessità, […]

Read More Ortona, 16-22 febbraio: “Oltre ogni possibile fine”, settimana di studi su Pier Paolo Pasolini

“Pasolini, la diversità consapevole” (Marco Saya Edizioni): estratti dai saggi di Sonia Caporossi e Roberto Chiesi

L’opera è disponibile su IBS cliccando qui. AA.VV. Pasolini la diversità consapevole a cura di Enzo Campi Contributi critici e scritti dedicati di Sonia Caporossi, Roberto Chiesi, Vladimir D’Amora Antonella Pierangeli, Marco Adorno Rossi, Enzo Campi Sonia Caporossi Nell’edizione Einaudi 1979 di Ragazzi di vita possiamo leggere in appendice due interventi di Pasolini dal titolo Il metodo […]

Read More “Pasolini, la diversità consapevole” (Marco Saya Edizioni): estratti dai saggi di Sonia Caporossi e Roberto Chiesi

Bologna In Lettere, Venerdì 29 maggio: omaggio a Pier Paolo Pasolini

Di ENZO CAMPI Pasolini e Bologna in Lettere – Venerdì 29 Maggio Bologna In Lettere 2015 Pasolini la Diversità Consapevole L’omaggio a Pasolini di Bologna In Lettere si è sviluppato nelle prime quattro giornate del Festival con due Concorsi Letterari dedicati, la produzione di un libro con contributi critici e creativi (Marco Saya Edizioni), la […]

Read More Bologna In Lettere, Venerdì 29 maggio: omaggio a Pier Paolo Pasolini

“Pasolini, la diversità consapevole”: estratto della prefazione a cura di Enzo Campi

Di ENZO CAMPI “Concorsi di causa e di colpa (N. d. C.) Se il pretesto è un «concorso» [1], bisogna prendere la parola [2] e concedersi il lusso non solo di pronunciarla ma, anche e soprattutto, di declinarla. Se concursus indicava una sorta di incontro o un afflusso di gente, una sorta di riempimento di […]

Read More “Pasolini, la diversità consapevole”: estratto della prefazione a cura di Enzo Campi

“Pasolini, la diversità consapevole”, a cura di Enzo Campi (Marco Saya Edizioni)

A cura della REDAZIONE Nell’ambito delle cinque giornate del Festival Bologna In Lettere dedicate a Pasolini per il quarantennale della scomparsa, in collaborazione tra l’editore Marco Saya e Bologna in lettere, è appena uscito Pasolini – La diversità consapevole, collettaneo che raccoglie interventi critici e prose dedicate alla figura di Pier Paolo Pasolini. Il volume, a cura […]

Read More “Pasolini, la diversità consapevole”, a cura di Enzo Campi (Marco Saya Edizioni)

Bologna In Lettere 2015, Pasolini: due concorsi letterari in scadenza. Inviate i vostri lavori!

COMUNICATO STAMPA Bologna in Lettere 2015 , Pasolini: due concorsi letterari In occasione della terza edizione del Festival Multidisciplinare di Letteratura Contemporanea “Bologna in Lettere”,  che quest’anno sarà dedicato a Pier Paolo Pasolini, in occasione del quarantesimo anniversario della sua morte, e che avrà luogo negli ultimi tre weekend del mese di Maggio, sono stati […]

Read More Bologna In Lettere 2015, Pasolini: due concorsi letterari in scadenza. Inviate i vostri lavori!

Pasoliniana: tutti gli articoli di Critica Impura dedicati a Pier Paolo Pasolini nell’anniversario della morte

Quest’anno, nell’anniversario della morte di Pier Paolo Pasolini, Critica Impura ha pensato di tirare le somme del proprio lavoro critico intorno alla sua figura intellettuale ed artistica, offrendo ai propri lettori il rilancio di tutti gli articoli finora pubblicati dal blog, per le firme di Antonella Pierangeli (una delle massime pasoliniste italiane), Sonia Caporossi e […]

Read More Pasoliniana: tutti gli articoli di Critica Impura dedicati a Pier Paolo Pasolini nell’anniversario della morte

Filosofia, rock psichedelico e… metacronismo. Intervista a Sonia Caporossi – a cura della Redazione de L’Ornitorinco

A cura della Redazione de L’Ornitorinco Sonia Caporossi è docente, musicista, scrittrice, critico letterario, artista digitale; si occupa di estetica filosofica e filosofia del linguaggio. Suona il basso elettrico nel gruppo di art – psychedelic rock Void Generator. Ha pubblicato saggi, poesie e prose su riviste e blog come Cadillac, Nazione Indiana, Musikbox, Scrittori Precari, […]

Read More Filosofia, rock psichedelico e… metacronismo. Intervista a Sonia Caporossi – a cura della Redazione de L’Ornitorinco

“Pasolini – Roma”, Palazzo delle Esposizioni, Roma, 15 aprile – 20 luglio 2014

Di ANTONELLA PIERANGELI Dal prossimo 15 aprile, fino al 20 luglio 2014, Palazzo delle Esposizioni di Roma ospita la grande mostra “Pasolini-Roma“, dedicata al grande intellettuale scomparso tragicamente nel 1975 e al suo inesausto, appassionato rapporto d’amore con la “stupenda e misera città” di Roma. Si tratta di un progetto mai realizzato prima d’ora, in […]

Read More “Pasolini – Roma”, Palazzo delle Esposizioni, Roma, 15 aprile – 20 luglio 2014

L’inconfessabile tocco del “nulla lucente”: una lettura di “Supplica a mia madre” di Pier Paolo Pasolini

Di ANTONELLA PIERANGELI “ forte come la morte è l’amore tenace come gl’inferi è l’amore”  Cantico dei Cantici  Una sottile, impura, epifania del dolore s’incarna nel corpo della parola fin dall’incipit:  “È difficile dire con parole di figlio ciò a cui nel cuore ben poco assomiglio. /Tu sei la sola al mondo che sa, del […]

Read More L’inconfessabile tocco del “nulla lucente”: una lettura di “Supplica a mia madre” di Pier Paolo Pasolini

Il linguaggio del costume nel cinema di Luchino Visconti

Di SALVATORE SANFILIPPO   Durante il corso degli anni Sessanta e Settanta, il costume cinematografico assurge ad un ruolo fondamentale nel cinema grazie a Luchino Visconti, il cui contributo oltrepassa i limiti del suo specifico impegno di regista evocando attraverso il linguaggio della fisicità dei personaggi e quindi del loro calarsi nel “costume” di scena, […]

Read More Il linguaggio del costume nel cinema di Luchino Visconti

Pier Paolo Di Mino ci spiega che cos’è il Flep!, Festival delle Letterature Popolari (Roma, 19-22/09/2013)

Di PIER PAOLO DI MINO Le parole hanno per lo più la buona grazia di corrispondere scarsamente, o per nulla, alle cose che dovrebbero designare e a cui amano piuttosto alludere; questo consente loro di essere sempre più delle cose cui si dovrebbero riferire, e comunque giammai una cosa. Chi usa le parole per professione di […]

Read More Pier Paolo Di Mino ci spiega che cos’è il Flep!, Festival delle Letterature Popolari (Roma, 19-22/09/2013)

Vincenzo Cerami, “una vita di parole”: intelligenza, lucidità e ironia sui fattacci del mondo

Di ANTONELLA PIERANGELI “La passione di scrivere la vivo tra quattro mura e si esaurisce tutta nel piacere di raccontare: senz’altro scopo che dar soddisfazione alla mia curiosità per le azioni degli uomini” Vincenzo Cerami   Ho saputo da mia madre della morte di Vincenzo Cerami. Mi ha chiamato per dirmelo cercando, forse inconsapevolmente, di […]

Read More Vincenzo Cerami, “una vita di parole”: intelligenza, lucidità e ironia sui fattacci del mondo

Lezioni di Critica Impura: “mettere qualcosa al riparo dalla morte” /7

Settima puntata dell’incontro – lezione di Critica Impura svoltosi il 15 gennaio 2013 a Roma, presso la Scuola Internazionale di Comics. Intervengono Sonia Caporossi e Antonella Pierangeli di Critica Impura. Introduce Alda Teodorani. Riprese Video di Pamela Garberini. Musica dei Void Generator. Argomenti della settima puntata: – La letteratura e la funzione primaria di “mettere […]

Read More Lezioni di Critica Impura: “mettere qualcosa al riparo dalla morte” /7

Non ha più senso dire borghesia. Analisi di due esempi di costruttivismo linguistico: l’uso del termine “borghese” e il caso Pussy Riot

Di SONIA CAPOROSSI   Vorrei esporre, in questo contesto, un’ulteriore riflessione sul linguaggio e sull’uso malsano che delle etichette concettuali si perpetra oggi, a mo’ di esemplificazione delle teorie precedentemente esposte nei miei articoli pubblicati su Critica Impura e su Fallacie Logiche circa i rischi filosofici e sociali del costruttivismo linguistico se applicato a campi […]

Read More Non ha più senso dire borghesia. Analisi di due esempi di costruttivismo linguistico: l’uso del termine “borghese” e il caso Pussy Riot

Verità, scienza e potere: incursioni filosofiche fra vecchi e nuovi paradigmi nello stato d’emergenza del Terzo Millennio. Pars destruens

  Di LENI REMEDIOS   “Non a me dando ascolto, ma al logos” Eraclito “Ciò che noi chiamiamo progresso scientifico non è nient’altro che l’espansione delle scienze specializzate, le quali si scindono sempre di più e ci rivelano sempre di meno” Raimund Panikkar   Il fatto che una cultura sia dominante non significa necessariamente che […]

Read More Verità, scienza e potere: incursioni filosofiche fra vecchi e nuovi paradigmi nello stato d’emergenza del Terzo Millennio. Pars destruens

Lezioni di Critica Impura: la critica impura e la filologia /3

Terza puntata dell’incontro – lezione di Critica Impura svoltosi il 15 gennaio 2013 a Roma, presso la Scuola Internazionale di Comics. Intervengono Sonia Caporossi e Antonella Pierangeli di Critica Impura. Introduce Alda Teodorani. Riprese Video di Pamela Garberini. Musica dei Void Generator. Argomenti della terza puntata:  – la fuga dalla cristallizzazione: il caso di Tinto […]

Read More Lezioni di Critica Impura: la critica impura e la filologia /3

Family Matters. Alcuni presupposti residuali e impuri per una ricognizione critica del familismo amorale nel panorama letterario italiano contemporaneo

Di LORENZO MARI Anche in un tempo in cui si è compiutamente e coerentemente postulata la “scomparsa”, anziché la “morte”, del padre pare legittimo, comunque, sostenere un discorso culturale che si svolga in termini di padri e figli e, a quel punto, inevitabilmente, anche in termini di madri e figlie –  di fratelli e di […]

Read More Family Matters. Alcuni presupposti residuali e impuri per una ricognizione critica del familismo amorale nel panorama letterario italiano contemporaneo

Leggere Pasolini nel silenzio e nell’assenza: questo non è un coccodrillo

Ci risiamo. Ogni anno il due novembre c’è l’usanza… No, non è  A’ livella, celeberrima cantata funebre del principe De Curtis, no. E’ una giaculatoria triste, monocorde nella sua polifonia, che si ripete ormai da trentasette anni a questa parte. Il due novembre, infatti, è un anniversario straziante: Pier Paolo Pasolini muore atrocemente su una […]

Read More Leggere Pasolini nel silenzio e nell’assenza: questo non è un coccodrillo

Il Festival delle Letterature Popolari e tutto ciò che di umano c’è

Di PIER PAOLO DI MINO Se devo parlare del “Festival delle Letterature Popolari” mi vedo, con piacere, costretto a chiarire i termini in questione. Mi è inevitabile usare qualche amplificazione e concedermi l’utilizzo dei mezzi messi a disposizione dalla ridondanza, perché “festival”, “letteratura”, “popolare” (soprattutto queste ultime due) sono parole oggi fruste e rese piuttosto […]

Read More Il Festival delle Letterature Popolari e tutto ciò che di umano c’è

So(da)li e civili: Marchesini legge Savinio, Noventa, Fortini, Bianciardi e Bellocchio

Di LORENZO MARI Da qualche giorno a questa parte, ho riposto l’agile libretto di Matteo Marchesini Soli e civili (Edizioni dell’Asino, 2012), nello spazio della libreria che gli compete, ovvero tra i testi più cari. Ed è anche appoggiato, di taglio, al capofila della serie dei libri più illuminanti. Perché di questo si tratta: la […]

Read More So(da)li e civili: Marchesini legge Savinio, Noventa, Fortini, Bianciardi e Bellocchio

Pubblicato l’e-book “Pasolini, visioni e profezie” a cura di Antonella Pierangeli

Critica Impura informa i lettori che è disponibile su Apple iBookstore e su Amazon.it “Pasolini. Visioni e profezie”, il dossier storiografico e critico  a cura di Antonella Pierangeli nato dalla collaborazione tra Critica Impura e Storia & Storici. Il libro, di 83 pagine, contiene materiale audio e video e saggi di Pierangeli, Vettraino, Moro, Pesce. Antonella […]

Read More Pubblicato l’e-book “Pasolini, visioni e profezie” a cura di Antonella Pierangeli

Stigmate_&_Stilemi di Gerardo De Stefano e i “fuochi di prestigio” che deflagrano fra le mani

Di SONIA CAPOROSSI   Nell’approccio ad un qualsivoglia testo poetico, indipendentemente dal sottogenere al quale, malauguratamente, si vuole ricondurre l’opera in questione, sia essa lirica o civile, gli elementi che normalmente  balzano agli occhi con immediatezza fanno capo ad alcune caratteristiche poietiche di carattere formale che ne delineano, anche a livello di contenuto, sostanza ed […]

Read More Stigmate_&_Stilemi di Gerardo De Stefano e i “fuochi di prestigio” che deflagrano fra le mani

Qualcosa di scritto, Laura Betti e le macerie di una catastrofe annunciata. Una lettura a fari spenti, fra ermeneusi e ricordanze, dell’ultimo libro di Emanuele Trevi

Di ANTONELLA PIERANGELI Ho conosciuto personalmente Laura Betti, avendo lavorato a lungo, durante i miei studi, presso il Fondo Pasolini, ospitato all’epoca in Piazza Cavour, al terzo piano di un severo palazzone umbertino, incredibilmente tetro come una spelonca. Ebbene, proprio in quell’appartamento polveroso, dall’arredamento di una sobrietà stranamente rassicurante, regnava incontrastata come un Uruk-hai, Laura Betti, […]

Read More Qualcosa di scritto, Laura Betti e le macerie di una catastrofe annunciata. Una lettura a fari spenti, fra ermeneusi e ricordanze, dell’ultimo libro di Emanuele Trevi

Intervista del portale Rai Educational Filosofia a Sonia Caporossi e Antonella Pierangeli

Il giorno 7 maggio scorso Emilia Zazza ci ha intervistate per il portale Rai Educational Filosofia. Abbiamo parlato di Critica Impura e del lavoro filosofico, letterario e critico che stiamo svolgendo con grande passione ed impegno da un anno  e mezzo a questa parte.  Dal 29 maggio è possibile accedere alla videointervista presso il seguente link: […]

Read More Intervista del portale Rai Educational Filosofia a Sonia Caporossi e Antonella Pierangeli

Luciano Bianciardi o il lavoro culturale dal Boom alla Crisi: conversazione tra uno scrittore precario e un critico impuro

Di SONIA CAPOROSSI e SIMONE GHELLI Sonia: Luciano Bianciardi a me è sempre sembrato un autore in qualche modo esemplare, meritevole di fregiarsi del titolo di “maestro” all’interno del panorama letterario italiano per gli scrittori della nuova generazione. In particolare, la sua opera ha espresso la reazione del giovane intellettuale di provincia di fronte al […]

Read More Luciano Bianciardi o il lavoro culturale dal Boom alla Crisi: conversazione tra uno scrittore precario e un critico impuro

Pasolini – Gramsci: crisi e declino dell’intellettuale organico

di CLAUDIO VALERIO VETTRAINO In quasi dieci anni, da Uccellacci e Uccellini del 1966 a Salò del 1975, si consuma la parabola umana, artistica ed intellettuale di Pier Paolo Pasolini. Uccellacci e Uccellini rappresenta a tutti gli effetti il tentativo di una riflessione pasoliniana non solo dell’esaurirsi oggettivo di un mondo politico e sociale (o viceversa […]

Read More Pasolini – Gramsci: crisi e declino dell’intellettuale organico

Liberare la poesia: ma da che cosa? La polemica fra Carlo Carabba e Vincenzo Ostuni, facendo il punto.

Di SONIA CAPOROSSI ho fatto passi indietro da gigante, in questi mesi: il mio cervello trema come marmellata marcia, moglie mia, figli miei: il mio cuore è nero, peso 51 chili: ho messo la mia pelle sopra i vostri bastoni: e già vi vedo agitarvi come vermi: adesso vi lascio cinque parole, e addio: non […]

Read More Liberare la poesia: ma da che cosa? La polemica fra Carlo Carabba e Vincenzo Ostuni, facendo il punto.