Evvivalamorte: l’attrazione tanatofila di Massimiliano Chiamenti come motore interno dell’opera e della vita

Di SONIA CAPOROSSI *   Avevamo studiato per l’aldilà Un fischio, un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza Che tutti siamo già morti. Montale (Satura) A volte, per comprendere appieno un poeta, c’è bisogno di tematizzarlo in negativo, o per contrasto, ponendolo a paragone con quanto di più lontano esista rispetto alla […]

Read More Evvivalamorte: l’attrazione tanatofila di Massimiliano Chiamenti come motore interno dell’opera e della vita

La morte: mistica e crudeltà di Amore Arte

Di VITALDO CONTE*  Dall’Eros e dal Thanathos, attraverso i Fedeli d’Amore, la carnalità rinascimentale e barocca, il Novecento simbolista sino alla Metafisica del Sesso Forse solo l’Estremo Amore, quello che attraversa la Passione-Morte, merita il nome d’Amore, perché oltrepassa bisogni e confini terreni. Evola ricorda, nella Metafisica del Sesso, l’etimologia della parola “amore” data da […]

Read More La morte: mistica e crudeltà di Amore Arte

“Deaths in Venice”, raccolta di racconti a cura di Laura Liberale (Carteggi Letterari)

A cura della REDAZIONE Informiamo i lettori di Critica Impura che è uscita il 7 agosto la raccolta di racconti noir Deaths In Venice (Edizioni Carteggi Letterari 2017), ambientati nella misteriosa cornice della laguna veneziana. Scritti dalle migliori penne italiane con la cura e coordinazione di Laura Liberale e le preziose illustrazioni di Francesco Balsamo. Acquistatelo. Sostenete […]

Read More “Deaths in Venice”, raccolta di racconti a cura di Laura Liberale (Carteggi Letterari)

Le mani scheletriche in Greed di Erich Von Stroheim o la rapacità stercoraria dei Roaring Twenties

Di SONIA CAPOROSSI * Io sono brutto, ma posso comprarmi la più bella tra le donne. E quindi io non sono brutto, perché l’effetto della bruttezza, la sua repulsività, è annullata dal denaro. Io, considerato come individuo, sono storpio, ma il denaro mi procura ventiquattro gambe; quindi non sono storpio. Io sono uno stupido, ma il […]

Read More Le mani scheletriche in Greed di Erich Von Stroheim o la rapacità stercoraria dei Roaring Twenties

“Il corpo morto dell’animale”, un racconto inedito di Vladimir D’Amora

Di VLADIMIR D’AMORA Si decise una mattina di fine agosto, per sputare qualcosa, il caldo di più, sulle loro tombe, che non le aveva mai degnate d’una visita, padre e madre entrambi chiavati nella terra, fino allora ossa scordate, innocue. Eppure il caldo montava come ogni anno come un cane petulante, non feroce ma inaggirabile, […]

Read More “Il corpo morto dell’animale”, un racconto inedito di Vladimir D’Amora

Alla ricerca della paranza: il mare di Saviano. Un saggio critico di Riccardo Tammaro

Di RICCARDO TAMMARO Un romanzo che sembra già sapere cosa raccontare, come raccontarlo: dove e quando immaginare ciò che propriamente succede e sta succedendo all’ombra del Vesuvio, nel luogo in cui, per dirla con Don Feliciano Striano detto O’ Nobile, contano, non il sangue (siciliano-mafioso-rituale), ma le parole. O forse anche le espressioni: un napoletano parlato, […]

Read More Alla ricerca della paranza: il mare di Saviano. Un saggio critico di Riccardo Tammaro