Attenzione: Critica Impura chiude per ferie!

Da oggi Critica Impura va in vacanza e ci rimarrà fino alla fine di agosto.  Per la prima volta il Blog resterà senza aggiornamenti fino ad allora perché la Redazione ha bisogno di un periodo di riposo. Continuate tuttavia a inviare i vostri testi e i vostri commenti a criticaimpura@gmail.com.  Verrete letti per l’eventuale pubblicazione … Continua a leggere Attenzione: Critica Impura chiude per ferie!

G. W. F. Hegel – “Chi pensa astrattamente?” (1807)

Di G.W.F. HEGEL “Pensare” “Astratto”? Sauve qui peut! Si salvi chi può! Così sento già gridare un traditore corrotto dal nemico che va vociando contro questo saggio per il fatto che vi si parlerà di metafisica. “Metafisica” infatti, come “astratto” e quasi anche come “pensare” è la parola di fronte alla quale ognuno, più o … Continua a leggere G. W. F. Hegel – “Chi pensa astrattamente?” (1807)

Dieci poesie “binarie” di Antonio Bux, tratte da “Sativi”

Di ANTONIO BUX [Dalla quarta sezione Conoscenza del dubbio] 06-03-2015 Il mondo non è salvo poiché tuo e di tutti. Ma lascia te stesso al suo centro vedrai che sparendo gli apparterrai. Ché non conosce di sé l’abisso terrestre né chi lo ignora pur nascondendosi Proteggere gli alberi, proteggere la terra e noi stessi, proteggere … Continua a leggere Dieci poesie “binarie” di Antonio Bux, tratte da “Sativi”

“Infanzie di altura”, poesia inedita di Marina Pizzi

Di MARINA PIZZI 1. Unica tregua somigliare al fango Alla migliore traccia di sangue Per sconfiggere speranza con l’anemia Del balzo tenerissimo con la concreta Realtà di andarsene finalmente superstiti Bonari. Di te non credo la vitalità più bella Né la cometa azzima di luce Perché la ressa delle rondini è soqquadro Sul finire dell’ultima … Continua a leggere “Infanzie di altura”, poesia inedita di Marina Pizzi

Bruno Ballardini, “ISIS. Il marketing dell’Apocalisse” (Baldini & Castoldi 2015): l’introduzione

Pubblichiamo su Critica Impura, per gentile concessione dell’Autore, l’introduzione completa dell’ultimo volume di Bruno Ballardini intitolato “ISIS. Il marketing dell’Apocalisse” (Baldini & Castoldi 2015). Di BRUNO BALLARDINI Introduzione Nulla è come appare. Mai. Nemmeno questo libro. Nonostante le apparenze, infatti, ciò che state per leggere non riguarda l’ISIS, e nemmeno quello che c’è dietro. Questo … Continua a leggere Bruno Ballardini, “ISIS. Il marketing dell’Apocalisse” (Baldini & Castoldi 2015): l’introduzione

Democrazia, libertà, dittatura e Unione Europea: l’analisi storico – filologica di Luciano Canfora

Riportiamo su Critica Impura alcuni stralci del saggio “La democrazia. Storia di un’ideologia” di Luciano Canfora, in cui lo studioso discute filologicamente il significato originario del concetto di democrazia a partire dall’attenzione di Aristotele circa “il nesso profondo tra appartenenza popolare e ruolo di capo, esemplificato nella storia greca arcaica dall’esperienza delle cosiddette “tirannidi”, e … Continua a leggere Democrazia, libertà, dittatura e Unione Europea: l’analisi storico – filologica di Luciano Canfora

Paola Silvia Dolci, “Amiral Bragueton”: una recensione di Lisa Orlando

Di LISA ORLANDO [Bragueton, illuminato dalle luci della strada, Duplicarsi, moltiplicarsi in cose numerose. Sei (Else) dentro di me come un caso. Ben oltre gli Urali] Quando parliamo, voce, espressione, intonazione, arrotondano le nostre parole, e ne consolidano la debolezza, attribuendo loro un carattere, scrive Virginia Woolf. Tuttavia, la penna è un attrezzo rigido, può … Continua a leggere Paola Silvia Dolci, “Amiral Bragueton”: una recensione di Lisa Orlando

“Sequenza per un corpo senz’organi” (per Antonin Artaud). Estratti da “L’inestinguibile lucore dell’ombra” (Samiszdat, Parma, 2009)

Di ENZO CAMPI Sequenza per un corpo senz’organi (per Antonin Artaud)   Volete una storia che abbia del volo e della caduta? L’avete, è la mia!   Un asino che raglia all’infinito, un pavone che esplode il suo verso lancinante in eterno, un coyote denutrito che ulula il suo pianto alla luna, un serpente strozzato … Continua a leggere “Sequenza per un corpo senz’organi” (per Antonin Artaud). Estratti da “L’inestinguibile lucore dell’ombra” (Samiszdat, Parma, 2009)

Nietzsche e Edipo. Alcune note senza arte, ma di parte!

Di VLADIMIR D’AMORA a Susanna Mati Nella Nascita della Tragedia, Edipo è la simbolicità del suo nome, colui che sa e, insieme, il piedi gonfi, e tale simultaneità è la scena tragica, l’accadere rivelativo, ossia dello svelarsi di null’altro, che di un velarsi – la scena è l’agirsi (dran, id est (anche) apollineo) della sofferenza … Continua a leggere Nietzsche e Edipo. Alcune note senza arte, ma di parte!

Tsipras, l’UE e la crisi greca: le analisi di Udo Gümpel, Aldo Giannuli, Mauro Meneghini e Gino Roncaglia

Di UDO GÜMPEL (25 gennaio 2015, all’indomani della vittoria di Syriza alle elezioni greche – dal suo profilo facebook) È cominciata l’ora della verità per Alexis Tsipras. Ha vinto giustamente in Grecia e ora deve governare un paese rovinato da tutti governi precedenti. Tsipras su una cosa ha certamente ragione: La Grecia così come è … Continua a leggere Tsipras, l’UE e la crisi greca: le analisi di Udo Gümpel, Aldo Giannuli, Mauro Meneghini e Gino Roncaglia

Stefano Iori “L’anima aggiunta” Edizioni SEAM, 2014: una recensione di Rosa Pierno

Di ROSA PIERNO Ancorché nascere da un elenco, dal convocare plurime cose sulla pagina, per trarne quel poco che basta a un’illuminazione pudica e sottile, quasi larvale, ma promessa concreta, la poesia di Stefano Iori, quasi accerchia i sinonimi, li segue dappresso, li pedina per costringere a rivelare la ricchezza semantica che il loro accostamento sprigiona: … Continua a leggere Stefano Iori “L’anima aggiunta” Edizioni SEAM, 2014: una recensione di Rosa Pierno

“Tu che sei il no ai miei poteri”, una prosa inedita di Lisa Orlando

Di LISA ORLANDO Tu che sei il “no” ai miei poteri A  grado a grado, nello spasimo della carne torturata, fin dentro una fossa a metter al mondo bolle d’invisibilità – ché nessuno mai potesse vederti. Notti, a cercare le notti che esorcizzino possibilità di violenza nella feroce lotta tra uomo e uomo. Ma ora? … Continua a leggere “Tu che sei il no ai miei poteri”, una prosa inedita di Lisa Orlando