In evidenza

“Il principio possibilità. Masse, potere e metamorfosi nell’opera di Elias Canetti”, di Leonard Mazzone (estratto)

Di LEONARD MAZZONE * L’antefatto di un capolavoro Incentrando l’opera della sua vita sulla nozione di massa anziché sulle categorie di “classe” o di “nazione”, Canetti aveva intenzionalmente rinunciato a schierare il proprio pensiero su scacchiere ideologiche precostituite, in un’epoca peraltro lacerata dallo scontro come dalla perversa combinazione di nazionalismo e socialismo. Se nella sua […]

Read More “Il principio possibilità. Masse, potere e metamorfosi nell’opera di Elias Canetti”, di Leonard Mazzone (estratto)
In evidenza

I dieci metodi della manipolazione mediatica secondo Noam Chomsky

Di NOAM CHOMSKY *   La strategia della distrazione. L’ elemento primordiale del controllo sociale è la strategia della distrazione che consiste nel deviare l’attenzione del pubblico dai problemi importanti e dei cambiamenti decisi dalle élites politiche ed economiche, attraverso la tecnica del diluvio o Inondazioni di continue distrazioni e di informazioni insignificanti. La strategia […]

Read More I dieci metodi della manipolazione mediatica secondo Noam Chomsky

Inno al diritto di essere bocciati: i BES e il costruttivismo linguistico del Ministero dell’Istruzione

Di SONIA CAPOROSSI * Chi mi legge conosce bene la mia strenua lotta, che affonda le radici in principii della filosofia teoretica e del linguaggio, contro l’uso e l’abuso di categorie neologistiche frutto di una inventio retorica ad hoc da parte delle istituzioni e dei mass media, imposte a forza per legge di Stato o […]

Read More Inno al diritto di essere bocciati: i BES e il costruttivismo linguistico del Ministero dell’Istruzione

Walter Benjamin e l’hashish come esperienza della bellezza

Di VLADIMIR D’AMORA … a marsiglia walter benjamin mangiava, e mangiò, hascisc… lo mangiavano un tempo, l’hascisc, l’hascisc a marsiglia, come i dolcetti a amsterdam… ma walter lo assumeva anche come un introibo, un accesso a esperienze di alterazione psico-sensoriale… alterazioni allucinazioni: estasi, ossia, alla lettera, uscite-da-sé… esperienze eccezionali: straordinarie: fuori dal comune: oltre la […]

Read More Walter Benjamin e l’hashish come esperienza della bellezza

“Fenomenologia di Stupidus”: un’analisi filosofica e sociale della stupidità

Di VLADIMIR D’AMORA   Fenomenologia di Stupidus A comprendere penetrare aggirare raggirare – un qualsivoglia fenomeno, e anche, se non soprattutto, un fenomeno, delle apparizioni qualsiasi – buona regola – è una regola anche stupida, quindi… – potrebb’essere quella di fare (una proemiale stupida…) attenzione alle sue manifestazioni linguistiche, alle sue forme anche nella lingua […]

Read More “Fenomenologia di Stupidus”: un’analisi filosofica e sociale della stupidità

Oltre Ogni Possibile Fine: settimana di studi pasoliniani – intervento video di Sonia Caporossi

A cura della REDAZIONE Nell’ambito della serie di convegni e iniziative collegati all’evento intitolato Oltre Ogni Possibile Fine: settimana di studi pasoliniani che si è svolto a Ortona fra il 16 e il 22 febbraio 2016, si inquadra il video dell’intervento critico di Sonia Caporossi dal titolo Pasolini nell’immaginario letterario: P.P.P. e Jack lo Squartatore, il quale […]

Read More Oltre Ogni Possibile Fine: settimana di studi pasoliniani – intervento video di Sonia Caporossi

Suore in… monakini: un paragone improponibile fra la tunica e il burkini

Di FRANCESCO TERZAGO Di fronte alla polemica che in questi giorni sta imperversando sui giornali, sui social e in TV circa il vestiario estivo delle donne musulmane, condividere su Facebook la foto succitata cercando di proporre un’analogia tra suore e donne islamiche tout court è semplicemente da imbecilli. Quella delle suore è, almeno dal punto di […]

Read More Suore in… monakini: un paragone improponibile fra la tunica e il burkini

Intervista di Giovanni Agnoloni a Sonia Caporossi sul suo “Opus Metachronicum” (Corrimano Edizioni)

(a cura) di GIOVANNI AGNOLONI * Pubblichiamo un’intervista a Sonia Caporossi, autrice di Opus Metachronicum, la raccolta di racconti “metacronici” ripubblicata in seconda edizione nel 2015 dalle Edizioni Corrimano di Palermo, libro che ha riscosso notevoli consensi in vari festival letterari, fra il pubblico e la critica specializzata. (g.a.) *** Il primo libro di narrativa a […]

Read More Intervista di Giovanni Agnoloni a Sonia Caporossi sul suo “Opus Metachronicum” (Corrimano Edizioni)

Il realismo poetico di Francesca del Moro: otto poesie da “Gli obbedienti” e una nota critica di Sonia Caporossi

Di SONIA CAPOROSSI La parola realismo, com’è noto a tutti quelli che hanno fatto il Classico, viene dal latino “res”, che vuol dire “cosa”. Si tratta di quell’atteggiamento filosofico che pensa le cose come dotate di un’esistenza reale autonoma e indipendente rispetto alla coscienza del singolo. Come a dire che il soggetto, contrariamente al razionalismo cartesiano, non […]

Read More Il realismo poetico di Francesca del Moro: otto poesie da “Gli obbedienti” e una nota critica di Sonia Caporossi

Note desultorie provvisorie canzonatorie su pubblicità e poesia. Di Vladimir D’Amora

Di VLADIMIR D’AMORA NOTE DESULTORIE PROVVISORIE CANZONATORIE su PUBBLICITA’ E POESIA 1. Come, e cosa, riflettere – di e in tale situazione della forma e della vita? C’è o non c’è, lo iato? E come si dà – lo scarto inerente a, esistente in ogni messaggio che insieme ci campeggia e scorre di lato? Facendosi […]

Read More Note desultorie provvisorie canzonatorie su pubblicità e poesia. Di Vladimir D’Amora

Utero in affitto, diritto e desiderio: una posizione filosofica di Sonia Caporossi

Di SONIA CAPOROSSI * Studiare dal punto di vista filosofico la vexata quaestio dell’utero in affitto pone inevitabilmente di fronte a un’angusta scoperta molto simile a quella dell’acqua calda, ovvero che la questione è mal posta, in quanto si fonda su un presunto diritto ad avere figli di origine naturale che non esiste da nessuna parte. […]

Read More Utero in affitto, diritto e desiderio: una posizione filosofica di Sonia Caporossi

A una settimana dalla morte di David Bowie non si piange un mito: si ricorda l’uomo

Di SONIA CAPOROSSI When comes the shaking man A nation in his eyes Striped with blood and emblazed tattoo Streaking cathedral spire They say They say They say “He has no brain” They say “He has no mood” They say “He was born again” They say “Look at him climb” They say, “Jump” (David Bowie, […]

Read More A una settimana dalla morte di David Bowie non si piange un mito: si ricorda l’uomo

“L’allegoria straniante dell’ultracontemporaneità”, prefazione di Sonia Caporossi alla II ed. di “Introduzione al mondo” di Idolo Hoxhvogli

  Di SONIA CAPOROSSI * L’ineluttabile logica cancerosa vuole il trionfo barocco della metastasi. Idolo Hoxhvogli Introduzione al mondo di Idolo Hoxhvogli è una grande fiaba di argomento morale, un mosaico di parabole affastellate secondo l’adagio dantesco dell’anagogia. Questo libro agile ma carico di significati nascosti, giunto ormai alla seconda auspicata edizione, dotato dell’arguzia di […]

Read More “L’allegoria straniante dell’ultracontemporaneità”, prefazione di Sonia Caporossi alla II ed. di “Introduzione al mondo” di Idolo Hoxhvogli

“Pasolini, la diversità consapevole” (Marco Saya Edizioni): estratti dai saggi di Sonia Caporossi e Roberto Chiesi

L’opera è disponibile su IBS cliccando qui. AA.VV. Pasolini la diversità consapevole a cura di Enzo Campi Contributi critici e scritti dedicati di Sonia Caporossi, Roberto Chiesi, Vladimir D’Amora Antonella Pierangeli, Marco Adorno Rossi, Enzo Campi Sonia Caporossi Nell’edizione Einaudi 1979 di Ragazzi di vita possiamo leggere in appendice due interventi di Pasolini dal titolo Il metodo […]

Read More “Pasolini, la diversità consapevole” (Marco Saya Edizioni): estratti dai saggi di Sonia Caporossi e Roberto Chiesi

Tsipras, l’UE e la crisi greca: le analisi di Udo Gümpel, Aldo Giannuli, Mauro Meneghini e Gino Roncaglia

Di UDO GÜMPEL (25 gennaio 2015, all’indomani della vittoria di Syriza alle elezioni greche – dal suo profilo facebook) È cominciata l’ora della verità per Alexis Tsipras. Ha vinto giustamente in Grecia e ora deve governare un paese rovinato da tutti governi precedenti. Tsipras su una cosa ha certamente ragione: La Grecia così come è […]

Read More Tsipras, l’UE e la crisi greca: le analisi di Udo Gümpel, Aldo Giannuli, Mauro Meneghini e Gino Roncaglia

Nove poesie di Francesco Lorusso da “L’Ufficio del Personale”, La Vita Felice 2014

Di FRANCESCO LORUSSO Nelle affannose corse del mattino Nelle affannose corse del mattino l’ultimo Stato sta smarrendo nel pallore il bronzo conquistato sulle prospettive dei corrimano eleganti della rivoluzione. Oramai non arrivano più le farfalle per noi solo occhi chiusi verso il sole sulla strada dove la segnaletica lontana ha posto le ali dei suoi […]

Read More Nove poesie di Francesco Lorusso da “L’Ufficio del Personale”, La Vita Felice 2014

Pop e popolare: un imperdonabile fraintendimento

Di MATTEO VOLPE   Secondo alcuni il Festival di Sanremo sarebbe nazional-popolare, fraintendendo completamente la lezione di Gramsci. Parole come “nazionale” e “popolare”, hanno a che fare col sublime della cultura umana e chi li usa a sproposito accostandoli all’”intrattenimento” commette un errore tutt’altro che veniale. “Pop” e “popolare” non sono sinonimi. Il pop (come […]

Read More Pop e popolare: un imperdonabile fraintendimento

Il folk militante: l’ultimo grande attacco sferrato alla cultura di massa

Di MATTEO VOLPE Il trionfo della cultura pop ha segnato la resa della società all’industria culturale e alla sua connessa concezione individualista. La forma dell’intrattenimento (tipica del pop e dell’industria culturale) ha due caratteristiche: per un verso è fortemente individualizzante, dall’altro completamente massificata. È individualizzante poiché prevede la fruizione dell’oggetto culturale in modo totalmente atomizzato […]

Read More Il folk militante: l’ultimo grande attacco sferrato alla cultura di massa

“Il superfluo”, serie pittorica di Raffaele Gatta

    Di RAFFAELE GATTA IL SUPERFLUO I quadri di questa serie fanno parte del tema IL SUPERFLUO. Sia nei soggetti astratti sia in quelli maggiormente figurativi,  la tematica riguarda il superfluo, ovvero tutto quello che il consumismo delle società capitalistiche, in particolare occidentali ma oggigiorno non solo, rivolge all’essere umano.  I quadri astratti descrivono […]

Read More “Il superfluo”, serie pittorica di Raffaele Gatta

Pasoliniana: tutti gli articoli di Critica Impura dedicati a Pier Paolo Pasolini nell’anniversario della morte

Quest’anno, nell’anniversario della morte di Pier Paolo Pasolini, Critica Impura ha pensato di tirare le somme del proprio lavoro critico intorno alla sua figura intellettuale ed artistica, offrendo ai propri lettori il rilancio di tutti gli articoli finora pubblicati dal blog, per le firme di Antonella Pierangeli (una delle massime pasoliniste italiane), Sonia Caporossi e […]

Read More Pasoliniana: tutti gli articoli di Critica Impura dedicati a Pier Paolo Pasolini nell’anniversario della morte

Democrazia degli incivili, degli indecenti Bagaglini, delle indecenti Isole dei famosi. Una difesa filosofica del diritto al trash

Di EZIO SAIA Spiegatemi come sia possibile che a centinaia di migliaia di italiani, forse milioni, che guardavano L’isola dei famosi *, che la seguivano, che se lo godevano senza rompere le palle a nessuno e in particolare a nessuna Tarantola, a nessuna generalessa Tarantola, a nessuna super Tarantola, proveniente da quel vero e proprio […]

Read More Democrazia degli incivili, degli indecenti Bagaglini, delle indecenti Isole dei famosi. Una difesa filosofica del diritto al trash

Padre Padrone Padreterno. Una riflessione sul dibattito odierno intorno ai Gender Studies

Di PATRIZIA SERGIO  Fammi essere forte, forte di sonno e di intelligenza e forte di ossa e fibra; fammi imparare, attraverso questa disperazione, a distribuirmi: a sapere dove e a chi dare: a riempire i brevi momenti e le chiacchiere casuali di quell’infuso speciale di devozione e amore che sono le nostre epifanie. A non […]

Read More Padre Padrone Padreterno. Una riflessione sul dibattito odierno intorno ai Gender Studies

“Non fate i bravi. Educare e normalizzare in Italia oggi.” Un’intervista agli Autori

Di SONIA CAPOROSSI Il 25 luglio su Psychiatry Online è uscito l’e-book, consultabile e scaricabile liberamente, dal titolo Non fate i bravi. Educare e normalizzare in Italia oggi. Il volume è a cura di Claudia Boscolo con la Prefazione di Maria Maddalena Mapelli; contiene una serie di saggi di ampio respiro teorico, all’interno dei quali i […]

Read More “Non fate i bravi. Educare e normalizzare in Italia oggi.” Un’intervista agli Autori

La poesia e la mancanza di gusto di una campagna di marketing. Una riflessione di Francesco Terzago

Di FRANCESCO TERZAGO Qualche giorno fa, controllando la mia casella di posta elettronica, mi sono imbattuto in una imbarazzante, sciagurata e-mail promozionale: era Tre, l’operatore di telefonia mobile. Mi ha talmente stupito la mancanza di gusto di questa campagna di e-mail marketing che ho deciso di condividerne sul mio blog uno screen-shot. Lo definirei – come […]

Read More La poesia e la mancanza di gusto di una campagna di marketing. Una riflessione di Francesco Terzago

“From Marx to Market”, un inedito di Idolo Hoxhvogli

From Marx to Market di IDOLO HOXHVOGLI Merce. Mercato. Mercatismo: razionale e universale, perché il mercato, infine, bilancerebbe tutto. Mercatismo, piuttosto utopia, utopia ipertensiva sull’orlo dell’ictus. Padre cannibale. Motore con un’unica marcia, marcia indietro verso l’abisso. Tossico, come i titoli che spaccia fuori dalle scuole di economia. Tossico, dipendente da iniezioni massicce di liquidità: liquidità eroina […]

Read More “From Marx to Market”, un inedito di Idolo Hoxhvogli

Ritornare a Bartleby. Intervista inedita a Diego Fusaro

Di IDOLO HOXHVOGLI Diego Fusaro è nato nel 1983 a Torino. Ha studiato filosofia nella sua città natale, a Bielefeld e Milano, dove insegna all’Università Vita-Salute San Raffaele. Ha tradotto Marx, Engels, Democrito e Fichte. Le sue prime ricerche si sono concentrate sulla relazione tra il materialismo storico e l’atomismo greco, sugli interpreti di Karl Marx […]

Read More Ritornare a Bartleby. Intervista inedita a Diego Fusaro

Attualità e inattualità del pensiero di Marx: la scienza dialettica alle prese con il XXI secolo/2

Di CLAUDIO VALERIO VETTRAINO Abbiamo dunque descritto un Marx scienziato ma di una scienza particolare: la scienza dialettica. Semplificando, possiamo asserire che in Marx operano contemporaneamente due forze. Una metodologica, facente capo all’epistemologia galileiana, esemplificata dal circolo concreto-astratto-concreto di Della Volpe;  l’altra invece riferita all’essenza rivoluzionaria e destrutturante della dialettica hegeliana. La sua forza, testimoniata […]

Read More Attualità e inattualità del pensiero di Marx: la scienza dialettica alle prese con il XXI secolo/2

Attualità e inattualità del pensiero di Marx: totalità, scienza e dialettica/1

Di CLAUDIO VALERIO VETTRAINO E’ arduo analizzare ciò che “di vivo o di morto” c’è nell’opera di Marx. Un’opera complessa e monumentale che ha attraversato i secoli e le generazioni, rappresentando per il movimento operaio internazionale la bussola organizzativa e strategica. Un filo rosso che dura ancora oggi e che fa da movente a tentativi […]

Read More Attualità e inattualità del pensiero di Marx: totalità, scienza e dialettica/1

Gli scaffali sparecchiati: la mancata egemonia della poesia di ricerca in libreria

Di SONIA CAPOROSSI Diversi giorni fa Marco Giovenale ha ridiffuso un suo cogente intervento del 2009  intitolato sardonicamente L’ormai attestata egemonia dei poeti sperimentali in Italia, in cui, con piglio ironico, denuncia sostanzialmente l’assenza di quei poeti che certi lettori naif, per parafrasare l’allenatore della Lazio Petkovic, potrebbero chiamare “difficili”, dagli scaffali delle librerie e […]

Read More Gli scaffali sparecchiati: la mancata egemonia della poesia di ricerca in libreria

Il minore (e più comodo) dei mali possibili. Una riflessione di Andrea Ponso sullo stato della poesia italiana contemporanea

Di ANDREA PONSO In fondo, l’idea è molto semplice e del tutto innocua. Dunque, perché sarebbe così deleteria? Aprire e favorire le strade della pubblicazione ai giovani e giovanissimi, magari a suon di “manine” e “incontrini”, giocare alla maestrina segnando loro gli errori nella rivista più glam della penisola, fare in modo che ci si […]

Read More Il minore (e più comodo) dei mali possibili. Una riflessione di Andrea Ponso sullo stato della poesia italiana contemporanea

Non ha più senso dire borghesia. Analisi di due esempi di costruttivismo linguistico: l’uso del termine “borghese” e il caso Pussy Riot

Di SONIA CAPOROSSI   Vorrei esporre, in questo contesto, un’ulteriore riflessione sul linguaggio e sull’uso malsano che delle etichette concettuali si perpetra oggi, a mo’ di esemplificazione delle teorie precedentemente esposte nei miei articoli pubblicati su Critica Impura e su Fallacie Logiche circa i rischi filosofici e sociali del costruttivismo linguistico se applicato a campi […]

Read More Non ha più senso dire borghesia. Analisi di due esempi di costruttivismo linguistico: l’uso del termine “borghese” e il caso Pussy Riot

Verità, scienza e potere: incursioni filosofiche fra vecchi e nuovi paradigmi nello stato d’emergenza del Terzo Millennio. Pars destruens

  Di LENI REMEDIOS   “Non a me dando ascolto, ma al logos” Eraclito “Ciò che noi chiamiamo progresso scientifico non è nient’altro che l’espansione delle scienze specializzate, le quali si scindono sempre di più e ci rivelano sempre di meno” Raimund Panikkar   Il fatto che una cultura sia dominante non significa necessariamente che […]

Read More Verità, scienza e potere: incursioni filosofiche fra vecchi e nuovi paradigmi nello stato d’emergenza del Terzo Millennio. Pars destruens

I gruppi poetici e gli insiemi di Cantor: una riflessione sull’indeterminatezza poetica d’oggi

Di SONIA CAPOROSSI   Osservare dal di fuori un fenomeno socioculturale garantisce, costitutivamente, lo statuto privilegiato e un poco snob dell’outsider. Ed io lo sono sempre stata, come poeta e come critico. Un critico outsider è impuro per definizione, per condizione esistenziale, per stato hegeliano delle cose. Ed al buon intendimento di chi, come direbbe Alberto […]

Read More I gruppi poetici e gli insiemi di Cantor: una riflessione sull’indeterminatezza poetica d’oggi

Luci e ombre nell’insegnamento delle materie umanistiche: una riflessione e un’ipotesi di ricerca

Di LORENZA BONINU Sono un’insegnante di lettere, come tanti altri: laureata in letteratura greca, docente ormai da trent’anni nei licei, momentaneamente prestata alla ricerca. Ho  sospeso il mio lavoro in classe per frequentare un dottorato in Sociologia.  Motivazioni? Il desiderio di comprendere cosa mi stesse accadendo, cosa stesse accadendo a quelli come me:  ma soprattutto […]

Read More Luci e ombre nell’insegnamento delle materie umanistiche: una riflessione e un’ipotesi di ricerca

Il monologo nella palude: l’8 marzo o l’invenzione di una festa inutile

Di ANTONELLA PIERANGELI Ora possiamo finalmente parlarne. A festa ultimata, a mimose ormai tristemente appassite dentro involucri infiocchettati e vagamente rosacei, appuntati come medaglie al valore su muliebri e palpitanti petticini, orgogliosi di cotanto affetto, da omoni e omini e ominicchi sortiti da ogni dove con regolarità di marea. Al tramonto di questa pagana kermesse […]

Read More Il monologo nella palude: l’8 marzo o l’invenzione di una festa inutile

Ctrl+Alt+Canc Arresta il Sistema, viaggio-inchiesta in una Grecia allo stremo. Intervista impura a Pamela Garberini e Anna Coluccino

Intervista a cura di CRITICA IMPURA Il Parlamento greco sotto assedio, le strade di Atene invase da una moltitudine di disperati: gente comune ma anche molti intellettuali, la cui vita è stata schiacciata e oltraggiata dal peso del debito pubblico e dalla catastrofe del collasso economico. Le misure di austerity imposte ai cittadini dal governo, […]

Read More Ctrl+Alt+Canc Arresta il Sistema, viaggio-inchiesta in una Grecia allo stremo. Intervista impura a Pamela Garberini e Anna Coluccino