In evidenza

‘Io sono nessuno. Tu chi sei?’ Silvio Raffo recita Emily Dickinson in audiolibro (Kipple 2018)

A cura della REDAZIONE Kipple Officina Libraria presenta Io sono nessuno. Tu chi sei? / I’m Nobody. Who Are You? Silvio Raffo recita Emily Dickinson, audiolibro CD che raccoglie le letture in lingua italiana e originale inglese di Silvio Raffo, il più importante traduttore italiano della poetessa statunitense Emily Dickinson. Si tratta di una sontuosa […]

Read More ‘Io sono nessuno. Tu chi sei?’ Silvio Raffo recita Emily Dickinson in audiolibro (Kipple 2018)
In evidenza

Il corpo e la menzogna: su Paesaggio con ossa di Lella De Marchi

  Di MARILINA CIACO   Paesaggio con ossa di Lella De Marchi[1] si apre con la narrazione di «un fatto impensato e piuttosto perturbante», legato a una circostanza biografica temporalmente e spazialmente definita: l’incontro dell’autrice con Malina, una giovane tossicodipendente che vive in una roulotte e che ha subìto di recente uno stupro. Il corpo […]

Read More Il corpo e la menzogna: su Paesaggio con ossa di Lella De Marchi
In evidenza

Sonia Caporossi legge da “Da che verso stai?”, 17 Gennaio ore 20:00, Libreria Assaggi, Roma

Sonia Caporossi LEGGE DAL SUO ULTIMO LIBRO DI CRITICA SULLA POESIA ULTRACONTEMPORANEA “Da che verso stai?” (Marco Saya Editore) dalle ore 20:00 alle ore 22:00 Libreria Assaggi via degli Etruschi, 4, 00185 Roma Sonia Caporossi (Tivoli, 1973), docente, musicista, musicologa, scrittrice, poeta, critica letteraria, artista digitale, si occupa di estetica filosofica e filosofia del linguaggio. Con il gruppo […]

Read More Sonia Caporossi legge da “Da che verso stai?”, 17 Gennaio ore 20:00, Libreria Assaggi, Roma
In evidenza

“Dare forma all’informe e coscienza all’incosciente”: Gianluca Garrapa intervista Sonia Caporossi su Satisfiction

Di GIANLUCA GARRAPA *   Vista: ti vedo danzare nel Sole, danzare in un sacro sorriso: cosa vede nel mondo un poeta? Sonia: Il poeta vede nel mondo l’epifania estatica della realtà in forma d’arte. Vede una realtà aumentata, in cui ogni singolo particolare balugina come fosse il riverbero della propria autocoscienza amplificata. Vede il contenuto, che può essere […]

Read More “Dare forma all’informe e coscienza all’incosciente”: Gianluca Garrapa intervista Sonia Caporossi su Satisfiction
In evidenza

Il citazionismo illuminato in “Global” di Stefano Della Tommasina

Di SONIA CAPOROSSI * Esiste in Global un’istanza del postmoderno nemmeno lirico, bensì più propriamente narrativo, che Stefano Della Tommasina ha compiutamente assorbito nella propria poetica, ed è il citazionismo non pedissequo, dissimulato e disperso all’interno dei versi, apparentemente risolto come chiave di lettura osteso al fruitore attraverso le note alla fine del libro, riferimenti […]

Read More Il citazionismo illuminato in “Global” di Stefano Della Tommasina
In evidenza

«On an Odissey of self-discovery»: Il veliero capovolto di Massimo Rizza e l’archetipo del viaggiatore interiore

Di SONIA CAPOROSSI * Nell’anelito della poesia-che-osa-dire-il-suo-nome, ogni istanza figurale ritrova in un archetipo letterario la propria cartina tornasole. È il caso del veliero capovolto di Massimo Rizza, silloge che ha vinto nel 2016 il concorso Opera Prima di Poesia 2.0, tutta incentrata sul percorso immaginifico e metasemantico di una sorta di tu lirico corrispondente, […]

Read More «On an Odissey of self-discovery»: Il veliero capovolto di Massimo Rizza e l’archetipo del viaggiatore interiore
In evidenza

Maurizio Manzo e il rizomatico potere della Parola – Demiurgo

Di SONIA CAPOROSSI * “Demiurgica la vena del mutare prospettive e destini, qualora la poesia si ponga quale dimensione di ordine liturgico”, ha scritto Gian Ruggiero Manzoni in una breve nota critica preposta a Rizomi e altre gramigne di Maurizio Manzo. Ordine liturgico e rizomatica demiurgica mi sembrano definizioni pertinenti al fare poetico di questo […]

Read More Maurizio Manzo e il rizomatico potere della Parola – Demiurgo
In evidenza

L’irreprensibile loquacità delle cose in “Canti di Stagione” di Alessandro Lanucara

Di SONIA CAPOROSSI *  Nei Canti di Stagione di Alessandro Lanucara percorre l’intera struttura un filo rosso di significanza di natura eminentemente tecnica, un conduttore formale che traduce in sostanza e contenuto la materia poetica di turno: una forma, a ben vedere, tecnicamente abbastanza tradizionale, che tuttavia risulta rinnovata nell’impianto e nell’uso peculiare del poeta, […]

Read More L’irreprensibile loquacità delle cose in “Canti di Stagione” di Alessandro Lanucara
In evidenza

Evvivalamorte: l’attrazione tanatofila di Massimiliano Chiamenti come motore interno dell’opera e della vita

Di SONIA CAPOROSSI *   Avevamo studiato per l’aldilà Un fischio, un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza Che tutti siamo già morti. Montale (Satura) A volte, per comprendere appieno un poeta, c’è bisogno di tematizzarlo in negativo, o per contrasto, ponendolo a paragone con quanto di più lontano esista rispetto alla […]

Read More Evvivalamorte: l’attrazione tanatofila di Massimiliano Chiamenti come motore interno dell’opera e della vita
In evidenza

“Da che verso stai?” a Più Libri Più Liberi, giovedì 7 Dicembre: presentazione con Sonia Caporossi, Anna Maria Curci, Marco Saya

A cura della REDAZIONE Più Libri Più Liberi – Giovedì 7 dicembre ore 18:30, Sala Giove Presentazione del libro di Sonia Caporossi Da che verso stai? Indagine sulle scritture che vanno e non vanno a capo in Italia, oggi Intervengono l’autrice, Anna Maria Curci e Marco Saya A cura di Marco Saya Edizioni Link diretto dell’evento. Di che cosa si […]

Read More “Da che verso stai?” a Più Libri Più Liberi, giovedì 7 Dicembre: presentazione con Sonia Caporossi, Anna Maria Curci, Marco Saya
In evidenza

Omaggio a Massimiliano Chiamenti a 50 anni dalla nascita: Roma, Pentatonic, 19 Novembre ore 17

Associazione Culturale “Villaggio Cultura – Pentatonic” Viale Oscar Sinigaglia 18 – Roma Domenica 19 novembre 2017 ore 17* Di & con Massi: Omaggio al poeta Massimiliano Chiamenti a 50 anni dalla sua nascita Letture a cura di Alessandro Brusa, Martina Campi, Francesca Del Moro, Lodovico Guenzi Interventi critici di Sonia Caporossi e Marco Palladini Scrittore, […]

Read More Omaggio a Massimiliano Chiamenti a 50 anni dalla nascita: Roma, Pentatonic, 19 Novembre ore 17
In evidenza

Henry Ariemma, “Arimane” (Ladolfi Editore 2017): cinque poesie e la prefazione di Giulio Greco

Di GIULIO GRECO * «E le costellazioni perse?» Secondo Zoroastro, Angra Mainyu (avestico) o Ahreman e Arimane (pahlavico) o Ahriman (fārsì) è il nome dello spirito malvagio guida di una schiera di “demòni”. È una entità spirituale malvagia e distruttore, l’avversario di Spenta Mainyu lo Spirito del Bene che guida gli “angeli”. Ambedue sono figli […]

Read More Henry Ariemma, “Arimane” (Ladolfi Editore 2017): cinque poesie e la prefazione di Giulio Greco

In tagli ripidi: il corpo come estensione categoriale del possesso desiderante della realtà

Di SONIA CAPOROSSI   Nella nuova raccolta poetica di Alessandro Brusa In tagli ripidi (Giulio Perrone Editore 2017), attraverso l’illuminante sottotitolo (nel corpo che abitiamo in punta), diviene centrale il tema del corpo come estensione materica e grumo raddensato della parola poetica. Si tratta di una sorta di emersione umorale di ciò che, nella sensualità […]

Read More In tagli ripidi: il corpo come estensione categoriale del possesso desiderante della realtà

La visione europea in un saggio di Angelo Favaro su “Largo Sguardo” di Faraòn Meteosès

Di ANGELO FAVARO * L’orizzonte che non si valica: lo sguardo intorno Lo sguardo è tentato dall’orizzonte, l’orizzonte tenta lo sguardo con l’invito a varcare, oltrepassare il noto e, dirigendosi verso l’ignoto, scorgere quel che è oltre, al di là. Si smemora così la mente, si distrae, divaga, immagina, formula ipotesi e costruisce assiomi, ma […]

Read More La visione europea in un saggio di Angelo Favaro su “Largo Sguardo” di Faraòn Meteosès

Alessandro Brusa, “In tagli ripidi” (Perrone Editore): presentazione romana con Sonia Caporossi

A cura della REDAZIONE Nella sua ultima raccolta di poesie, dal titolo In tagli ripidi (nel corpo che abitiamo in punta), Alessando Brusa mostra il suo panorama esistenziale forse partendo dalla lezione di Whitman secondo il quale «ogni atomo che mi appartiene è come se rappresentasse anche te.» Se così non fosse, credo comunque che Brusa […]

Read More Alessandro Brusa, “In tagli ripidi” (Perrone Editore): presentazione romana con Sonia Caporossi

“La terrazza. Un’esalazione”, poesie inedite di Andrea Donaera

Di ANDREA DONAERA La terrazza. Un’esalazione. Niente, nemmeno il male che a tutti parlava dentro era nostro. Umberto Fiori 1, Eravamo in qualche modo uniti, nell’attesa sulla terrazza del Capodanno, le nostre madri le più stanche del mondo, mettevamo a turno gli occhiali dello zio ricco che chi si ricorda come si chiama, dicevamo, senza […]

Read More “La terrazza. Un’esalazione”, poesie inedite di Andrea Donaera

Simone Maria Bonin, “Tratti primi”: una recensione di Flavio Cogo

Di FLAVIO COGO Tratti primi è la prima raccolta di versi del giovane poeta Simone Maria Bonin. Giovanissimo (è nato a Venezia nel 1993), Bonin ha curato la collana “Rigor Mortis” dell’editore Thauma, ha pubblicato alcune poesie in «Nazione Indiana» e «Poesia», e collabora in veste di traduttore alla rivista on-line «Inkroci». Tratti primi presenta […]

Read More Simone Maria Bonin, “Tratti primi”: una recensione di Flavio Cogo

Amurusanza, o la sconosciuta necessità della poesia. Una recensione di Fabio Ciriachi

Di FABIO CIRIACHI Il libro di Rino Cavasino Amurusanza, edito dalla Coazinzola Press nella collana “Poe(re)sie”, è un’opera riccamente composita che esige di essere attraversata con attenzione e disponibilità di tempo, per le molte riletture a cui si presta il suo stratificato amalgama di segni. La prima parte è una notevole raccolta di poesie – […]

Read More Amurusanza, o la sconosciuta necessità della poesia. Una recensione di Fabio Ciriachi

BOLOGNA IN LETTERE 2018 – DISLIVELLI – PREMIO DI POESIA CONTEMPORANEA PER OPERE EDITE E INEDITE

BOLOGNA IN LETTERE 2018 – PREMIO  DI POESIA CONTEMPORANEA PER OPERE EDITE E INEDITE Bando pubblico   In occasione della sesta edizione del Festival di Letteratura Contemporanea “Bologna in Lettere” il Comitato Promotore in collaborazione con Marco Saya Edizioni rende pubblico il bando per il Premio di Poesia Contemporanea    Dislivelli   Il Premio è aperto a tutti e […]

Read More BOLOGNA IN LETTERE 2018 – DISLIVELLI – PREMIO DI POESIA CONTEMPORANEA PER OPERE EDITE E INEDITE

Angela Botta, estratti da “Teatro di Carne”, testo teatrale incentrato sui tarocchi

Di ANGELA BOTTA * PRIMA DEL TEMPO E DELLE DOMANDE   La donna era al centro della stanza, nuda, bellissima. – Che cosa mi hai portato?  Disse la figura alta e imponente nell’ombra. – Ti ho portato me. – Davvero? E’ sicuramente uno stupendo regalo il tuo corpo, ma per quale motivo dovrei darti la […]

Read More Angela Botta, estratti da “Teatro di Carne”, testo teatrale incentrato sui tarocchi

“Ottava Stazione”, poesia inedita di Sonia Caporossi dalla silloge in fieri “Stazioni della Croce”

Di SONIA CAPOROSSI OTTAVA STAZIONE Li mettiamo a parte? Li mettiamo a parte I nostri pigri contemporanei Sotto le convergenze livide del cielo Di cosa è evanescente e cosa invece rimane Nell’indolenza politica di un magro versificare Oggi, così, di sottecchi, d’inenarrabile noia Che sgorga avvilente e svilita Nell’amarezza di ogni vana ipocrisia? Li rendiamo […]

Read More “Ottava Stazione”, poesia inedita di Sonia Caporossi dalla silloge in fieri “Stazioni della Croce”

La clientela mitografica di sebastian thrun nelle iperrealtà ipnomorfiche di Lidia Riviello

Di SONIA CAPOROSSI   Il turpe è il calore del superstite Lidia Riviello, Sonnologie, p. 50 i limiti del mio linguaggio sono i limiti del mio mondo Ludwig Wittgenstein   Nella giurisdizione deterritorializzata dei “supermercati onirici” colonizzati dal nostro subconscio di cui parla Emanuele Zinato nella postfazione all’ultimo libro di Lidia Riviello intitolato Sonnologie (Zona […]

Read More La clientela mitografica di sebastian thrun nelle iperrealtà ipnomorfiche di Lidia Riviello

Anteprima editoriale: Antonio Bux, estratti da “Sativi” (collana Sottotraccia, Marco Saya Edizioni, 2017)

Di ANTONIO BUX Anteprima editoriale della quinta uscita per la collana “Sottotraccia”, diretta da Antonio Bux per le Marco Saya Edizioni: Antonio Bux stesso con “Sativi”. Per il blog un assaggio di poesie più la quarta di copertina del libro e la relativa cover.  *** Sativi (dall’aggettivo che indica un qualcosa adatto ad essere coltivato) […]

Read More Anteprima editoriale: Antonio Bux, estratti da “Sativi” (collana Sottotraccia, Marco Saya Edizioni, 2017)

“Erotomaculae”, reading musicale con Sonia Caporossi e Andrea Moriconi – Domenica 16 luglio, ore 19:00, L’Orto dei Libri (Roma)

Di GIORGIO GALLI Dopo aver conosciuto Sonia Caporossi come critico letterario con “Da che verso stai?”, Domenica 16 luglio alle 19:00 L’Orto dei Libri incontra e vi fa incontrare la sua poesia, in un concerto poetico che si svolgerà all’aperto, nella piccola “città del libro” che abbiamo creato davanti a noi. Coraggiosa, spiazzante, intelligente e […]

Read More “Erotomaculae”, reading musicale con Sonia Caporossi e Andrea Moriconi – Domenica 16 luglio, ore 19:00, L’Orto dei Libri (Roma)

La crisi dei minimi sistemi nella poesia New Beat di Silvia Molesini

Di SONIA CAPOROSSI * La compiuta dichiarazione di poetica di Silvia Molesini, a ben vedere, è contenuta all’interno di un preciso componimento intitolato La creazione della statua, in cui si avverte l’annullamento, tipicamente New Beat, della memorabilità degli individui: la poesia dismette la propria funzione eternatrice, topos tradizionale fin dalla lirica greca e latina, come a […]

Read More La crisi dei minimi sistemi nella poesia New Beat di Silvia Molesini

La natura selvaggia di Beloslava Dimitrova

Di FLAVIO COGO La natura selvaggia di Beloslava Dimitrova, giovane poetessa e giornalista bulgara, è una raccolta poetica il cui contenuto, man mano si prosegue nella lettura, si rivela duro, originale, affascinante e terribile. Varie e contraddittorie sono le sensazioni che Dimitrova suscita nel suo lettore grazie alla sua serrata scrittura ritmica, dove l’io narrante […]

Read More La natura selvaggia di Beloslava Dimitrova

L’analogismo celeste di Guido Turco come modus e maniera della realtà poietica

  Di SONIA CAPOROSSI * Guido Turco è spesso solito descrivere ossessioni e suggestioni del proprio lavoro poetico nei termini di una politropia che certo egli si riconosce come qualità ma che tuttavia, forse per vezzo, forse per schermirsi, dichiara di non preferire a un’attitudine maggiormente specializzata e concentrata che non sa ritrovare in se […]

Read More L’analogismo celeste di Guido Turco come modus e maniera della realtà poietica