Il luogo delle mancate identificazioni: lettura di “Il treno”, un racconto di Flannery O’Connor

  Di VINCENZO LIGUORI Tutto è nascosto e tutto si nasconde sul treno su cui viaggia il giovane Haze Wickers: la cuccetta, la scala per raggiungerla, la carrozza ristorante e infine anche l’identità dell’inserviente nel quale egli crede di intravedere il figlio del vecchio Cash. Il treno corre verso Taulkinham, una città che egli conosce […]

Continua a leggere "Il luogo delle mancate identificazioni: lettura di “Il treno”, un racconto di Flannery O’Connor"

Poesie di Derek Walcott selezionate da Giuseppe Genna

Selezione di GIUSEPPE GENNA * Quando Derek Walcott (Castries, 23 gennaio 1930 – Cap Estate, 17 marzo 2017) ricevette nel 1992 il Premio Nobel per la Letteratura grazie al suo lavoro poetico, il Comitato di valutazione del Nobel ebbe modo di lodare in quel frangente la sua “opera poetica di grande luminosità, sostenuta da una certa visione storica”. In occasione […]

Continua a leggere "Poesie di Derek Walcott selezionate da Giuseppe Genna"

L’orrore fenomenologico di H. P. Lovecraft: il sogno e il nichilismo, il fascinans e il tremendum (Prima Parte)

di LENI REMEDIOS Nella gamma dei pregiudizi, quelli letterari sono senz’altro i più resistenti. Ho sempre nutrito una forte riluttanza verso gli scritti di Lovecraft: essendo la sottoscritta più incline al lato psicologico delle weird tales, l’idea di affrontare le creature tentacolari dello scrittore di Providence non mi ha mai allettato. Ma ho dovuto far cadere le […]

Continua a leggere "L’orrore fenomenologico di H. P. Lovecraft: il sogno e il nichilismo, il fascinans e il tremendum (Prima Parte)"