Jean-Jacques Rousseau fra estetica, etica e politica nei Discorsi di Digione e nel Contratto Sociale : alcune note a margine

Di SONIA CAPOROSSI * 1. Etica e politica del «moi commun»  «Per Rousseau l’interesse primordiale dell’uomo è l’uomo […] il suo pensiero, si potrebbe dire, è ben più psicologico che metafisico. È antropocentrico».1 Con questa citazione da Groethuysen Eugenio Garin comincia a trattare la figura di Jean-Jaques Rousseau nella sua introduzione al primo volume degli […]

Continua a leggere "Jean-Jacques Rousseau fra estetica, etica e politica nei Discorsi di Digione e nel Contratto Sociale : alcune note a margine"

Erich Fromm: Istinti e passioni umane nella definizione della distruttività

Di ERICH FROMM * Poiché la violenza e la distruttività aumentano su scala nazionale e mondiale, specialisti e profani hanno rivolto la loro attenzione a una indagine teorica della natura e delle cause dell’aggressione. Questo interesse non sorprende; sorprende invece che sia così recente, soprattutto se si pensa che, già negli anni Venti, uno scienziato […]

Continua a leggere "Erich Fromm: Istinti e passioni umane nella definizione della distruttività"

Riconoscere la relazione: politica e poetica oltre la relazione (tra Aristotele e Agamben)

Di VLADIMIR D’AMORA Sia Agamben, Homo sacer, Einaudi, Torino 1995, pag. 55: “Occorrerebbe, piuttosto, pensare l’esistenza della potenza senz’alcuna relazione con l’essere in atto – nemmeno nella forma estrema del bando e della potenza di non essere, e l’atto non più come compimento e manifestazione della potenza – nemmeno nella forma del dono di sé […]

Continua a leggere "Riconoscere la relazione: politica e poetica oltre la relazione (tra Aristotele e Agamben)"

Sull’assenza di principi cosmici – di Umberto Petrongari

  Di UMBERTO PETRONGARI   In questo saggio svolgerò delle riflessioni personali di carattere sia filosofico che politico. Invito il lettore a tener presente che ogni esposizione non può che essere schematica: sta alla sua intelligenza rapportarla alla realtà, mantenendo i suoi piedi ben piantati a terra. Lo dissuado inoltre dall’abbracciare le idee immorali esposte […]

Continua a leggere "Sull’assenza di principi cosmici – di Umberto Petrongari"

“Fenomenologia di Stupidus”: un’analisi filosofica e sociale della stupidità

Di VLADIMIR D’AMORA   Fenomenologia di Stupidus A comprendere penetrare aggirare raggirare – un qualsivoglia fenomeno, e anche, se non soprattutto, un fenomeno, delle apparizioni qualsiasi – buona regola – è una regola anche stupida, quindi… – potrebb’essere quella di fare (una proemiale stupida…) attenzione alle sue manifestazioni linguistiche, alle sue forme anche nella lingua […]

Continua a leggere "“Fenomenologia di Stupidus”: un’analisi filosofica e sociale della stupidità"