Bologna In Lettere 2017 – Interferenze: il festival lungo un anno quest’anno è ispirato alla Beat Generation

Di ENZO CAMPI Con il Patrocinio del Comune di Bologna e con il Patrocinio – per le iniziative legate alle Scuole – dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna, in collaborazione con Marco Saya Edizioni, Cineteca Di Bologna, CostArena, EPS Factory, il Comitato Promotore è lieto di annunciare la quinta edizione del Festival Multisciplinare di Letteratura […]

Continua a leggere "Bologna In Lettere 2017 – Interferenze: il festival lungo un anno quest’anno è ispirato alla Beat Generation"

25 febbraio 2017, a Bologna In Lettere omaggio a Charles Baudelaire nel 150° anniversario della morte

A cura di ENZO CAMPI Sabato 25 Febbraio, alle ore 19, presso i locali del Ritrovo in via Centotrecento 1 a Bologna, il Festival Bologna in Lettere realizzerà il quinto appuntamento della nuova stagione di eventi. La serata denominata “Questo ardente singhiozzo che nei secoli avanza” omaggerà Charles Baudelaire nel centocinquantesimo anniversario della sua morte […]

Continua a leggere "25 febbraio 2017, a Bologna In Lettere omaggio a Charles Baudelaire nel 150° anniversario della morte"

Sonia Caporossi su Versante Ripido di Luglio (n. 7/2014): cinque poesie giovanili e un editoriale

Segnaliamo su Critica Impura, a fine estate, gli articoli di Sonia Caporossi usciti nel numero 7/29 luglio 2014 di Versante Ripido. Per leggere l’Editoriale intitolato Le meccaniche terrestri: una riflessione estetica sul nesso tra poesia e musica CLICCA QUI. Per leggere le Cinque Poesie Giovanili di Sonia Caporossi pubblicate sulla rivista CLICCA QUI. Buona lettura!  

Continua a leggere "Sonia Caporossi su Versante Ripido di Luglio (n. 7/2014): cinque poesie giovanili e un editoriale"

Romanzo e antiromanzo nell’Italia del secondo Ottocento: “Memorie del Presbiterio” di Emilio Praga

Di MATTIA NESTO Per poter davvero essere contemporanei, affermava Friedrich Nietzsche, non bisogna essere aderenti in maniera chirurgica al proprio tempo (somma silloge di mode, usi, costumi e tendenze socio-culturali) ma si deve essere un poco sconnessi. Quel “grado di separazione”, in avanti o all’indietro, sarà la vera cifra della propria certificata contemporaneità. L’operazione è […]

Continua a leggere "Romanzo e antiromanzo nell’Italia del secondo Ottocento: “Memorie del Presbiterio” di Emilio Praga"

Lezioni di Critica Impura: la traduzione poetica e la letteratura di genere /4

Quarta puntata dell’incontro – lezione di Critica Impura svoltosi il 15 gennaio 2013 a Roma, presso la Scuola Internazionale di Comics. Intervengono Sonia Caporossi e Antonella Pierangeli di Critica Impura. Introduce Alda Teodorani. Riprese Video di Pamela Garberini. Musica dei Void Generator. Argomenti della quarta puntata:  – la traduzione del testo poetico: traduzione o riscrittura? […]

Continua a leggere "Lezioni di Critica Impura: la traduzione poetica e la letteratura di genere /4"

Il Sé multiforme di Edgar Allan Poe e la discesa nell’abisso del disumano. Prima parte

Di LENI REMEDIOS “Non era una grande nave ben equipaggiata, né un maestoso piroscafo a procedere fermamente nella burrasca, sembrava bensì una di quelle superbe, piccole golette… Sfrecciava incontrollata con vele attorcigliate e alberi spezzati attraverso un turbolento nevischio e venti ed onde notturne. Sul ponte stava un’esile, smilza, bellissima figura, un uomo pallido, che apparentemente […]

Continua a leggere "Il Sé multiforme di Edgar Allan Poe e la discesa nell’abisso del disumano. Prima parte"

L’antropofania dell’amore revenant: un saggio critico su Il Testamento di R. M. Rilke

Di ALESSANDRO DE CARO I. “La mia vita è una specie particolare d’amore, già esaurito. Allo stesso modo in cui l’amore di San Giorgio si identifica con l’uccisione del drago, un’azione perdurante che colma i tempi sino all’estremo, così anche le risorse del mio cuore sono già impiegate e trasformate in un avvenimento definitivo” 1. […]

Continua a leggere "L’antropofania dell’amore revenant: un saggio critico su Il Testamento di R. M. Rilke"