Juan Carlos Mestre, tre poesie da “Non importa ormai vivere bensì la vita” (Arcipelago Itaca 2019)

A cura di TOMASO PIERAGNOLO Da ANTIFONA DELL’AUTUNNO NELLA VALLE DEL BIERZO RETRATO DE FAMILIA Ciego de Ávila, provincia de Camagüey, isla de Cuba. Mi abuelo tocaba el clarinete y tenía un cinturón con hebilla de oro. Esto sucede en 1920, delante de una tela pintada con palmeras y pájaros que habrían de ser multicolores. […]

Continua a leggere "Juan Carlos Mestre, tre poesie da “Non importa ormai vivere bensì la vita” (Arcipelago Itaca 2019)"

Lella De Marchi, “Paesaggio con Ossa”: nota critica di Sonia Caporossi e tre poesie

Di SONIA CAPOROSSI * Nell’insulsa e fuorviante dicotomia tra poesia lirica e poesia di ricerca oggi in uso prevalente, Paesaggio con Ossa di Lella De Marchi emerge come un lucido e sensato tentativo di superamento dei generi poetici e letterari in senso lato. L’occasione della scrittura è l’incontro reale con Malina, un essere umano in […]

Continua a leggere "Lella De Marchi, “Paesaggio con Ossa”: nota critica di Sonia Caporossi e tre poesie"

“Paesaggio con ossa”: Lella De Marchi con Anna Maria Curci e Sonia Caporossi al Pentatonic (29/04/2018)

Associazione Culturale Villaggio Cultura – Pentatonic Viale Oscar Sinigaglia, 18 – Roma Domenica 29 aprile 2018 – ore 17* Incontro con l’autore: Lella De Marchi Paesaggio con ossa, Arcipelago Itaca 2017 Introduce: Sonia Caporossi «Il titolo dell’ultimo libro di Lella De Marchi, Paesaggio con ossa, richiama alla mente gli “ossi di seppia” montaliani, l’esistenza ridotta […]

Continua a leggere "“Paesaggio con ossa”: Lella De Marchi con Anna Maria Curci e Sonia Caporossi al Pentatonic (29/04/2018)"

Il corpo e la menzogna: su Paesaggio con ossa di Lella De Marchi

  Di MARILINA CIACO   Paesaggio con ossa di Lella De Marchi[1] si apre con la narrazione di «un fatto impensato e piuttosto perturbante», legato a una circostanza biografica temporalmente e spazialmente definita: l’incontro dell’autrice con Malina, una giovane tossicodipendente che vive in una roulotte e che ha subìto di recente uno stupro. Il corpo […]

Continua a leggere "Il corpo e la menzogna: su Paesaggio con ossa di Lella De Marchi"

Simone Maria Bonin, “Tratti primi”: una recensione di Flavio Cogo

Di FLAVIO COGO Tratti primi è la prima raccolta di versi del giovane poeta Simone Maria Bonin. Giovanissimo (è nato a Venezia nel 1993), Bonin ha curato la collana “Rigor Mortis” dell’editore Thauma, ha pubblicato alcune poesie in «Nazione Indiana» e «Poesia», e collabora in veste di traduttore alla rivista on-line «Inkroci». Tratti primi presenta […]

Continua a leggere "Simone Maria Bonin, “Tratti primi”: una recensione di Flavio Cogo"