Riconoscere la relazione: politica e poetica oltre la relazione (tra Aristotele e Agamben)

Di VLADIMIR D’AMORA Sia Agamben, Homo sacer, Einaudi, Torino 1995, pag. 55: “Occorrerebbe, piuttosto, pensare l’esistenza della potenza senz’alcuna relazione con l’essere in atto – nemmeno nella forma estrema del bando e della potenza di non essere, e l’atto non più come compimento e manifestazione della potenza – nemmeno nella forma del dono di sé … Continua a leggere Riconoscere la relazione: politica e poetica oltre la relazione (tra Aristotele e Agamben)

Il tramite e il filtro – Sulle erotomaculae di Sonia Caporossi 2/2

Di ENZO CAMPI *   Nel corso di questa disamina abbiamo già incontrato qualche filtro e qualche tramite (l’accostamento oppositivo/riconciliativo tra classicismo e sperimentazione; l’estroiezione di un’anteriorità intesa come flusso e godimento; la produzione di soggettività differita nell’altro, le muse da usare e in cui usarsi, ecc.) e altri ne incontreremo che, seppur diversi tra … Continua a leggere Il tramite e il filtro – Sulle erotomaculae di Sonia Caporossi 2/2

Il tramite e il filtro – Sulle erotomaculae di Sonia Caporossi 1/2

Di ENZO CAMPI * In linea di massima e per quel che mi riguarda, basterebbe dire che quest’opera è costituita da una serie di poesie erotiche o, se preferite, aggiungere un’etichetta di genere: «omoerotiche», e il discorso sarebbe già chiuso. Non ci sarebbe bisogno di aggiungere altro. Non tanto per lo specifico dell’opera di cui … Continua a leggere Il tramite e il filtro – Sulle erotomaculae di Sonia Caporossi 1/2

Francesco Terzago, “Caratteri” (2016): nota critica di Sonia Caporossi

Di SONIA CAPOROSSI * Francesco Terzago è un versificatore piano e terso, che della movenza narrativa e del periodare ampio fa la sua linea di forza. Egli perpetra l’attitudine alla narrazione di spaccati di vita vissuta attraverso il recupero di un dettato pasoliniano specifico: la quieta osservanza della forza icastica e rappresentativa dell’enjambement come figura … Continua a leggere Francesco Terzago, “Caratteri” (2016): nota critica di Sonia Caporossi

Francesco Salvini, “Sulla segreteria”: nota critica di Sonia Caporossi e cinque poesie

Di SONIA CAPOROSSI * Il lavoro scrittorio di Francesco Salvini, nella silloge Sulla Segreteria, sembra possedere due anime differenti, scandite come figurazioni diversificate di un medesimo panorama poetico dalle sezioni interne al testo. Nell’immediatezza di descrizioni naturalistiche che non sembrano mai scontate, ancorché rivissute alla luce di un metadescrittivismo di fondo che non disdegna il … Continua a leggere Francesco Salvini, “Sulla segreteria”: nota critica di Sonia Caporossi e cinque poesie

Roberto Ariagno, “Disarmare il nome” (Italic 2016): nota critica di Sonia Caporossi e cinque poesie

Di SONIA CAPOROSSI * Sembra imprescindibile, per penetrare la poesia di Roberto Ariagno, tentare di spiegare il significato recondito del titolo della sua ultima silloge poetica “Disarmare il nome”. Quand’è che il nome sostantivo come primum del discorso monolitico, o anche il nomen adjectivum come strascico di sememi aggiunti alla pregnanza frasale del verso, depone … Continua a leggere Roberto Ariagno, “Disarmare il nome” (Italic 2016): nota critica di Sonia Caporossi e cinque poesie

Lenz per il progetto culturale “Il Rumore del Lutto” (XII Edizione)

Di MICHELE PASCARELLA Doppio appuntamento a cura di Lenz Fondazione nell’ambito della dodicesima edizione de Il Rumore del Lutto, progetto culturale di riflessione sulla vita e sulla morte ideato e diretto a Parma da Maria Angela Gelati e Marco Pipitone: venerdì 2 novembre alle ore 18.30 a Lenz Teatro avrà luogo La terra ai vivi, … Continua a leggere Lenz per il progetto culturale “Il Rumore del Lutto” (XII Edizione)

Poetry is strange: su tragedia, commedia e parodia

Di VLADIMIR D’AMORA La parodia è il medio che consente di passare dal tragico al comico: l’operazione che la ferita ossia il giudizio che netto taglia nome e cosa, soggetto e mondo, la apre all’approdo istantaneo insistente in una terra di sutura: e viceversa… La parodia, ripetendo la lacerazione tragica tra silenzio e dolore, proprio … Continua a leggere Poetry is strange: su tragedia, commedia e parodia