Quattro poesie inedite di Sonia Lambertini

Fotografia di Cristina Rizzi Guelfi
Fotografia di Cristina Rizzi Guelfi

Di SONIA LAMBERTINI

*

 

Vorrei dire
a tutti gli umani 
con l’aria importante,
il luccichio nell’occhio
e nei denti in fila, bianchissimi,
con la 24 ore full optional
compreso il pulsante per l’autodistruzione
in caso di occhiata prolungata

che

l’aria sotto terra non c’è
tantomeno gli aggettivi, 
i denti si sa, si perdono
e mal che vada la protesi
viene smarrita dalle pompe funebri
e per quel che riguarda l’autodistruzione
è già cominciata e dura in eterno,
bussa silenziosa a tutte le porte.

 

 *

 

E’ arrivato il giorno storto
dietro la porta, ombre
come vecchi figuranti
tendono la mano
mi muovo, tra fastidiosi ritornelli
e rumori secchi, le ossa
un accenno di swing,
portieri in frac battono il tempo
come insetti avvoltoi
pronti a beccare ciò che resta
nel ricco piatto di avanzi,
ultimo pasto di Dio.

 

*

 

Avete mai giocato sporco
con i morti e le loro teste,
lottato con le unghie e i denti
per la petizione contro
lo sbiancante poco inquinante
e il taglio delle foglie 
con anestesia locale,
con le radici delle parole
macchiate di petrolio
e i fogli di giornale
sotto il braccio,
illusi di far parte
di un’élite di pensiero
dall’impatto devastante
mentre si gioca
alla democrazia universale.

 

*

 

Rubare al vento le parole
scegliere un punto cardinale
a caso, scavare un fossa
a seconda del loro peso
gettarle, senza troppi riguardi,
qualche fiore, se gradite.

 

Annunci

11 pensieri riguardo “Quattro poesie inedite di Sonia Lambertini

  1. Stupendo lo stile di Sonia Lambertini, una lama affilata che si immerge nell’anima di chi legge i suoi versi. Nessuna indulgenza a una facile piacevolezza della lettura, ma una chiarezza disarmante. Questi inediti confermano quest’impressione, con un brivido, dato il tema. L’ “ultimo pasto di Dio” rimane impresso nella memoria, anzi, vi si conficca, senza pietà. Bellissime poesie, senza mezzi termini.

  2. Poesia concreta , percussiva , certamente di grande impatto , che non difetta di espressività sempre molto personale/riconoscibile perché non esibita ma “detta”.
    In gamba
    leopoldo attolico –

  3. Testi nuovi, la Lambertini ha una scrittura in continua evoluzione.
    complimenti per i testi, sempre molto espressivi e come dice Caiazzo, sono lame che s’immergono bene.
    Brava.
    (ps e ottima scelta dell’immagine, Cristina Rizzi Guelfi, ha sempre qualcosa di magnifico)

  4. ogni volta che la leggo è una sorpresa: sa essere amara, ironica, tagliente, ma disperata, soprattutto una poetessa consapevole di sé

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...