*

Ksenja Laginja - They Live - penna a sfera su carta, 2012
Ksenja Laginja – They Live – penna a sfera su carta, 2012

Sono discese rapide e salite
questi inverni aspri e inodori
precisi e lineari sulle ossa
ammucchiati lì al buio
dove il vuoto recide il tempo
nel vento che possiede
ogni certezza.

*

Ho visto oceani
di rabbia schiantarsi
sulla riva come intestini
intrecciati al vento –
danzare e volteggiare
cani rabbiosi
gridanti con forza
tutto il veleno – e ho visto
giorni d’assenza genuflessa
rotolare via lontano
dai miei occhi di vetro
lungo il solco
delle natiche socchiuse –
al galoppo sul
tuo sesso eretto.
Nel paese di vetro
dove vivono i miei occhi
ti ho visto spingere
sui fianchi riempire
con precisione
le fessure e cucire
le mie labbra alle tue.

*

Scoprirci nella notte
con mani di petrolio
e piume intrecciate sul molo
come cefali interrati
nell’ingordigia dei gatti
sulle fauci agitate
selvagge di onde
pronte a scaraventarci
sugli scogli aguzzi dove
un giorno torneremo.

 

Advertisements